La ragione minoritaria. E due filoni di ricerca
La ragione minoritaria. E due filoni di ricercaAttenzione media, informazione, Post
Daniel Kahneman ha vinto il Nobel e scritto una vita di studi dimostrando che gli umani prendono decisioni basate sul ragionamento controllato soltanto in una minoranza di casi. Il più delle volte decidono in base all’intuizione, cioè fanno “la prima cosa che viene in mente”. Il che mette in minoranza l’idea dell’homo oeconomicus. L’antropologia assurdamente […]
Giornalismo automaticoAttenzione media, informazione, media, News
Andreas Graefe ha pubblicato una guida al giornalismo automatico. I risultati delle sperimentazioni e attività produttive già avviate, da Forbes e Associated Press, per esempio, dicono che la produttività del giornalismo algoritmico è ovviamente elevata e gli errori limitati nelle condizioni di lavoro normali. Quando però ci si confronta con un fatto che non è […]
Inchiesta: l’uranio in Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Germaniainformazione, News, perplessità, ricerche
Adrian Mogos, giornalista investigativo – Centrul Român pentru Jurnalism de Investigație, Romanian Centre for Investigative Journalism – ha pubblicato con Michael Bird il risultato di un’inchiesta durata 15 mesi che riguarda lo sfruttamento dell’uranio in Romania, Slovakia, Repubblica Ceca, Germania: FATAL EXPOSURE: The Destructive Force of Uranium Mining in Post-communist Europe. An investigation spanning four […]
Giornali. La tecnologia è un obbligo. La conoscenza è il valore
Giornali. La tecnologia è un obbligo. La conoscenza è il valoreAttenzione media, informazione, Post
Chi, quando, dove, cosa? In un articolo sul futuro dei giornali queste domande trovano una risposta nella tecnologia. Perché? In quell’articolo questa domanda trova risposta nel servizio al pubblico con informazioni che non si trovano altrove e alimentano la conoscenza. La tecnologia è obbligatoria. Assurdo nascondersi. Senza tecnologia adeguata qualunque altra cosa è inutile. Ma […]
L’editoria di fronte al picco dell’attenzione. Il nuovo modello richiede qualità e tecnologia
L’editoria di fronte al picco dell’attenzione. Il nuovo modello richiede qualità e tecnologiaAttenzione media, informazione, Post
Siamo nell’infosfera. Un ambiente nel quale tutto è scritto. E nell’infosfera evolvono forme di intelligenza collettiva e intelligenza artificiale. La produzione di informazione continua a crescere, sostenuta dalla collaborazione forzata o divertita delle persone e dal crescente ricorso ai “robot” giornalisti. IL libro di Andreas Graefe, Guide to Automated Journalism, (Tow Center for digital journalism) […]
Un paragone e due sorrisiinformazione, News
Ho incontrato per la prima volta Piero Angela a Camogli, al festival della comunicazione. Era nel pubblico, a una lezione di Roberto Cingolani e dei suoi scienziati dell’IIT. Ha ascoltato per tre ore, senza sentire il bisogno di intervenire: per il gusto autentico di ascoltare quelle meravigliose spiegazioni. L’ho avvicinato alla fine e l’ho ringraziato. […]
In Belgio hanno censurato un giornale per un’inchiesta su una azienda farmaceuticainformazione, News, perplessità
La parola “censura” è anche nel titolo della nota informativa del Consiglio europeo: Belgian Justice Censors the New Investigative Magazine ‘Médor’. Il nuovo giornale aveva fatto un’inchiesta sui sussidi pubblici pagati alla Mithra Pharmaceuticals, un’azienda farmaceutica, che non ha gradito. E che ha chiesto e ottenuto il blocco della pubblicazione. L’autore dell’inchiesta ci ha lavorato […]
Creatività. Esiste un movimento per il giornalismo performativo
Creatività. Esiste un movimento per il giornalismo performativoAttenzione media, informazione, Post
Il giornalismo non è quella cosa che viene pubblicata sui giornali. È una disciplina di ricerca che con un metodo abbastanza artigiano – fatto di documentazione, verifica, indipendenza, accuratezza, legalità – produce conoscenza. Magari non è sempre scoperta, più spesso è svelamento, o almeno diffusione per un pubblico più vasto di qualcosa che sapevano in […]