Home » perplessità

perplessità

media partecipazione perplessità Post

Il dibattito civico come missione di tutti

E dunque ieri l’Italia ha presentato il suo Piano per la ripresa e la resilienza. È più importante la sua logica di quanto non sia la somma di euro che mette in campo. A ben vedere, quella cifra equivale più o meno a un aumento della spesa pubblica del 5% all’anno per i prossimi cinque anni. Insomma, dal punto di vista quantitativo non è impressionante. Ma dal punto di vista qualitativo sì. Primo. Invece di continuare a ridurre la spesa pubblica, con il Piano l’Italia ripende ad accrescere le risorse per la sua policy Secondo. Invece di pensare a “spese” del pubblico, l’Italia progetta...

Bill of rights innovazione partecipazione perplessità Post

Tra il 25 aprile e il 1 maggio. La critica, il conflitto e la possibile vittoria

Tra il 25 aprile e il 1 maggio, mentre faticosamente si avvia il percorso per superare la crisi delle clausure, il criterio per riprogettare l’Italia resta poco chiaro. Gioire delle nostre “fortune” è insufficiente. Pensarsi vittime dell’ingiustizia è fuorviante. Progettare il conflitto è sensato se lo si può vincere. “Perché gli italiani non si ribellano?” ci si chiedeva in giro per il mondo nel 2011. Ma chi sono gli italiani che dovrebbero farlo, con quali mezzi e con quale analisi della realtà? Non c’è armonia in una condizione ingiusta, brutta, stupida: non c’è...

News perplessità

Un’opinione sul Financial Times e la sua critica. Il neoliberismo ha ridotto le dimensioni dello Stato? No, ma ha allargato le tasche del capitalismo finanziario

Ruchir Sharma è il chief global strategist di Morgan Stanley Investment Management. Ha scritto il libro “The ten rules of successful nations”. E ha scritto un pezzo sul Financial Times intitolato: “The idea the state has been shrinking for 40 years is a myth” (FT mette il pezzo a pagamento). Sharma sostiene che non è vero che il neoliberismo sia riuscito a far diminuire le dimensioni dell’intervento statale nell’economia negli ultimi 40 anni e che quindi l’amministrazione di Joe Biden non sta cambiando direzione alla storia. I motivi che adduce per questa affermazione...

Attenzione media informazione media News perplessità

Il business della calunnia. Inchiesta New York Times

Un giornalista del New York Times ha lavorato tre mesi per realizzare un’inchiesta sui siti delle calunnie. Se un pezzo che viene postato in rete parla male di qualcuno, trova subito molti siti che lo riprendono, facendo salire la vicenda nei motori di ricerca. Il giornalista ha provato a postare una calunnia contro sé stesso per vedere come funziona. Dopo poco tempo 25 altri siti avevano ripreso la storia. Chi c’è dietro questi siti? E come si fa a rimediare? Dietro i siti delle calunnie ci sono organizzazioni che riescono a lucrare da questo lavoro facendosi pagare per rimuovere i post...

innovazione libri perplessità Post visioni

La pandemia è una frattura, o solo una rottura? Una lettura: Fareed Zakaria

E dunque questa crisi pandemica è una frattura storica o soltanto un grande disturbo che pone in pausa la normalità in attesa di un suo ritorno? Apparentemente si tratta di un cambio di registro piuttosto profondo. E nello stesso tempo la mancanza di un’alternativa progettuale ben caratterizzata rischia di condannare all’ambiguità questo passaggio storico. Ma la prima ipotesi è che, progettata o no, si apre una nuova epoca. Per Maurizio Ferraris, la ricerca su quello che viene dopo la pandemia può andare sotto il concetto-ombrello di “studi post-coroniali”: il gioco di parole...

innovazione partecipazione perplessità Post

Piattaforme della polarizzazione

Appunti per un intervento alla Festa della Scienza e Filosofia, domenica 25 aprile 2021. Il lavoro del futuro. Dopo l’accelerazione digitale del 2020 – che si è realizzata per rispondere in tutta fretta alla crisi aperta dalle clausure decise per salvare il sistema sanitario dal picco di richieste di intervento dovuto alla pandemia – le impressioni sono chiare: il digitale è essenziale, ma la vita è troppo complessa per poter essere compressa nelle piattaforme digitali. Sicché come minimo si parla di organizzazione ibrida del lavoro. E ci mancherebbe. Per molte ragioni si può dire...

innovazione partecipazione perplessità Post

Smart city, smart working, smart company? Il futuro di smart è wise

Ecologia. Qualità della vita. Lavoro intelligente. Riporto gli appunti scritti per la lezione a Trentino School of Management, oggi al progetto MASP, e le idee emerse grazie agli organizzatori e agli altri relatori, Luca Mercalli e Domenico De Masi.  Evoluzione: Si diceva che lo smart working non è  il remote working. Perché dobbiamo parlare di “wise working”? 1. Il dibattito sul lavoro è incessante, ovviamente, ma si è concentrato sul rapporto tra tecnologia e persone da quando una serie di studi hanno messo in luce la possibilità che l’intelligenza artificiale e...

perplessità Post

Speculazione. La bolla anomala che non scoppia mai, fino a quando è troppo tardi

Se le quotazioni di borsa continuano a crescere durante una crisi economica reale così profonda come quella che quasi tutto il mondo ha attraversato nel 2020, c’è qualcosa che non va. I giornali attenti non cessano di avvertire i lettori. C’è il pericolo che le quotazioni di borsa siano gonfiate. C’è il pericolo che la bolla scoppi. Come nel 2000. E in un modo diverso come nel 2007-8. Ma sta di fatto che non scoppia mai. I “bistecchieri” lo sapranno quando uscire e vendere. Il “parco buoi” ci resterà sotto. Come sempre. Ma almeno cerchiamo di sapere che cosa sta succedendo. Dice il Financial...

Attenzione media Bill of rights informazione media partecipazione perplessità Post

La discussione sull’odio online

Con la tipica visione si corto respiro che di questi tempi sembra prevalere, il rischio è che qualcuno pensi che la questione sia archiviata. Dal 2016 a oggi c’è stata un’esplosione di articoli e analisi sulle fake news, sull’odio online e più in generale sulla circolazione di informazione tossica in rete (quella che ha dato luogo all'”infodemia” denunciata dall’OMS). Si spera che non si ritenga conclusa questa fase con la vittoria di Joe Biden e Kamala Harris alle elezioni presidenziali americane. Non è conclusa. Però, almeno, è più facile metterla in prospettiva. Nel mondo...

perplessità Post

La matematica degli Immuni

Il Sole 24 Ore ha voluto tentare una valutazione dell’efficacia di Immuni. Nel pieno della seconda ondata, non si ha certo una buona impressione. Il risultato della piccola indagine punta il dito sul fatto che esiste una difficoltà nel caricamento delle informazioni sui positivi nella app Immuni. E che è probabile che la difficoltà stia nel fatto che molti operatori sanitari, nel momento in cui trovano un positivo, non hanno tempo o capacità di andare sul software della tessera sanitaria, trovare il codice e darlo alla persona che poi lo dovrebbe mettere nella sua app. IL pezzo è uscito su...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video