Home » Post

Post

innovazione libri partecipazione Post

Knowledge management e intelligenza artificiale. Pisa 2021

Dedicato soprattutto ai ragazzi che seguono il corso di Knowledge Management all’università di Pisa. Le dispense di quest’anno sono qui. Le regole sull’intelligenza artificiale che sono in discussione a Bruxelles, come comunicate il 21 aprile scorso, sono controverse. C’è chi le trova insufficienti a garantire la sicurezza dei cittadini per esempio per quanto riguarda il riconoscimento facciale. C’è chi le trova esagerate perché bloccheranno l’imprenditorialità che genera innovazione. E c’è chi le trova equilibrate. Un fatto è certo. Sono orientate a sviluppare diritti e principi generali...

media partecipazione perplessità Post

Il dibattito civico come missione di tutti

E dunque ieri l’Italia ha presentato il suo Piano per la ripresa e la resilienza. È più importante la sua logica di quanto non sia la somma di euro che mette in campo. A ben vedere, quella cifra equivale più o meno a un aumento della spesa pubblica del 5% all’anno per i prossimi cinque anni. Insomma, dal punto di vista quantitativo non è impressionante. Ma dal punto di vista qualitativo sì. Primo. Invece di continuare a ridurre la spesa pubblica, con il Piano l’Italia ripende ad accrescere le risorse per la sua policy Secondo. Invece di pensare a “spese” del pubblico, l’Italia progetta...

Bill of rights innovazione partecipazione perplessità Post

Tra il 25 aprile e il 1 maggio. La critica, il conflitto e la possibile vittoria

Tra il 25 aprile e il 1 maggio, mentre faticosamente si avvia il percorso per superare la crisi delle clausure, il criterio per riprogettare l’Italia resta poco chiaro. Gioire delle nostre “fortune” è insufficiente. Pensarsi vittime dell’ingiustizia è fuorviante. Progettare il conflitto è sensato se lo si può vincere. “Perché gli italiani non si ribellano?” ci si chiedeva in giro per il mondo nel 2011. Ma chi sono gli italiani che dovrebbero farlo, con quali mezzi e con quale analisi della realtà? Non c’è armonia in una condizione ingiusta, brutta, stupida: non c’è...

Attenzione media Bill of rights informazione libri media partecipazione persone Post visioni

Michael Sandel. Critica della ragione meritocratica

In un paese come l’Italia che lamenta – a ragione – che l’ascesa sociale è più motivata dalle relazioni di parentela e amicizia piuttosto che dal merito delle persone, sentir criticare la meritocrazia è piuttosto paradossale. Eppure la critica della meritocrazia di Michael Sandel va ascoltata con attenzione e apertura mentale. Perché se ne esce migliori. Ho avuto la fortuna di essere chiamato dall’editore Feltrinelli a conversare con il filosofo americano a proposito della traduzione del suo lavoro su “La tirannia del merito“. La prima domanda era proprio quella: come...

innovazione libri perplessità Post visioni

La pandemia è una frattura, o solo una rottura? Una lettura: Fareed Zakaria

E dunque questa crisi pandemica è una frattura storica o soltanto un grande disturbo che pone in pausa la normalità in attesa di un suo ritorno? Apparentemente si tratta di un cambio di registro piuttosto profondo. E nello stesso tempo la mancanza di un’alternativa progettuale ben caratterizzata rischia di condannare all’ambiguità questo passaggio storico. Ma la prima ipotesi è che, progettata o no, si apre una nuova epoca. Per Maurizio Ferraris, la ricerca su quello che viene dopo la pandemia può andare sotto il concetto-ombrello di “studi post-coroniali”: il gioco di parole...

innovazione partecipazione perplessità Post

Piattaforme della polarizzazione

Appunti per un intervento alla Festa della Scienza e Filosofia, domenica 25 aprile 2021. Il lavoro del futuro. Dopo l’accelerazione digitale del 2020 – che si è realizzata per rispondere in tutta fretta alla crisi aperta dalle clausure decise per salvare il sistema sanitario dal picco di richieste di intervento dovuto alla pandemia – le impressioni sono chiare: il digitale è essenziale, ma la vita è troppo complessa per poter essere compressa nelle piattaforme digitali. Sicché come minimo si parla di organizzazione ibrida del lavoro. E ci mancherebbe. Per molte ragioni si può dire...

innovazione partecipazione Post visioni

I destini divergenti della scuola digitale

Uno studio di Rand mostra come l’esperienza della scuola a distanza sia destinata a permanere, in certi casi, negli Stati Uniti: Remote Learning Is Here to Stay. Il New York Times ha condotto un’inchiesta che mostra come molte scuole si stiano preparando a realizzare programmi da svolgere a distanza per il pubblico che li richiede: talvolta sono famiglie con figli disabili, altre volte sono famiglie preoccupate per la sicurezza dei figli che vanno a scuola in distretti potenzialmente violenti. In tutti i casi si osserva un peggioramento del rendimento scolastico degli alunni con la scuola a...

innovazione partecipazione Post

Piano veloce – 10 anni in 10 settimane – L’urgenza dell’importanza – e altri titoli per il PNRR della transizione ecologica

Mancano cinque settimane circa alla consegna del Piano nazionale di ripresa e resilienza. (Un comunicato del 16 marzo diceva che ne erano passate 3 dall’inizio del lavoro e che ne mancavano sette). Roberto Cingolani deve andare veloce. E in poco tempo farà qualcosa che è destinato a durare a lungo. Non si vede l’ora di saperne di più. “Il Pnrr – ha aggiunto Cingolani – si muove su 4 filoni: agricoltura sostenibile ed economia circolare; rinnovabili, idrogeno e mobilità sostenibile; efficienza energetica e riqualificazione degli edifici; tutela del territorio e della risorsa idrica”...

libri persone Post ricerche

La poesia della scienza. Telmo Pievani: “Finitudine”

«…nulla potrà cancellare il fatto che, in un angolo marginale del cosmo, è esistita una specie in grado di comprendere la propria finitudine e di sentirsi libera di sfidarla». Così termina il romanzo di Albert Camus e Jacques Monod immaginato da Telmo Pievani sulla scorta degli appunti che la morte dei due premi Nobel ha impedito diventassero altrettanti libri. “Finitudine” è il romanzo della scrittura di un romanzo sull’unica certezza che gli umani possono avere nella vita. Finiranno. Come finirà la Terra, come finiranno il Sistema Solare, le galassie e tutto il resto per...

Educazione strategica innovazione partecipazione Post ricerche

Didattica digitale, il tempo ritrovato

“Il tempo perduto”: è stata la frase più usata dagli osservatori della scuola italiana nel periodo delle clausure decise per difendere l’organizzazione degli ospedali dal picco di ricoveri dovuti alla covid-19. Seguendo la guida di Marcel Proust, prima o poi, si dovrebbe arrivare anche al “tempo ritrovato”. Sono state impiegate tonnellate di articoli per descrivere il tempo perduto. Meno per immaginare il tempo ritrovato. Stefano Moriggi ne ha parlato sul Sole 24 Ore a metà febbraio. Diceva che si tratta essenzialmente di ripensare la didattica nella contemporaneità...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video