Home » Post

Post

Approfondimenti Attenzione media informazione innovazione Post

Google, Apple e i giornalisti

Il giornale non è la sua carta. È la sua squadra di giornalisti, è la comunità che si incontra intorno alle sue informazioni, è la promessa editoriale e metodologica sintetizzata nella sua testata. Un tempo si poteva pensare che gli editori controllassero i giornali attraverso il controllo della tecnologia e di conseguenza del copyright. Ma negli ultimi vent’anni gli editori hanno perso il controllo della tecnologia. E Google o Apple o Amazon sono diventate il punto di riferimento tecnologico. Per gli editori c’è molto da imparare, ancora, in questa nuova situazione. I giornalisti sono...

partecipazione Post

Napoli è mille futuri

La città dei colori, dei clamori, dei vigori e degli squallori, è la città della sua gente che non si ferma mai e inventa tutto, come il suo contrario. Città meravigliosa e dannata eppure normale che si attiva per le prospettive belle che di volta in volta riesce a raccontarsi. Futuro Remoto alla Città della Scienza: fra tra giorni scade la call. E stasera NAstartup, acceleratore senza pareti, fatto di persone. E Intraprendendo: formazione per creazione di imprese autentiche. Ogni volta che ci torni, Napoli seduce e saluta, sapendo che parti: e allora rivolge il suo sguardo all’interno...

Approfondimenti Attenzione media informazione innovazione partecipazione Post

Nòva AJ – La nuova versione

L’idea è venuta fuori chiacchierando con Paolo Valdemarin. E forse ci ricordavamo di quello che aveva fatto il nostro vecchio amico Loïc Le Meur con Seesmic. Ma ormai era l’epoca delle app. Mobile first. Nuovo inizio. Come sempre nell’internet dei pionieri che non cessano di pensare a “come si potrebbe fare meglio”… Insomma, sta di fatto che domani esce la nuova versione di Nòva AJ. La app consente come al solito di leggere il giornale aumentato, grazie all’aiuto di Seac02. E con i designer del Sole 24 Ore, i programmatori di Ntt Data, la supervisione dei manager del primo...

innovazione partecipazione Post

L’innovazione nella riflessione. Milano e l’inclusione sociale

Non è insensato ritenere che la politica si vada concentrando sulla costruzione del consenso e abbia dimenticato la necessità di riflessione. In qualche modo l’elaborazione delle policy era un tempo interna ai partiti mentre oggi è apparentemente, almeno in parte, esternalizzata. Occorrono nuovi metodi per dare alla politica una struttura di approfondimento delle policy. Molti ricorrono alla logica dei barcamp, leopolde e tavoli di lavoro. Altri si affidano a intellettuali ed esperti. Altri ancora formano task force e avviano consultazioni. Il metodo civico è al centro dell’innovazione in...

libri Post

L’analogia tra Hofstadter e Sander

Un libro meraviglioso. Da esplorare. Che mette di buon umore per la sua intelligenza sopraffina, l’umiltà, l’ironia dei ricercatori. Douglas Hofstadter e Emmanuel Sander hanno scritto due libri in uno: Superfici ed essenze. L’analogia come cuore pulsante del pensiero (Codice 2015, originale 2013). L’argomento cattura, in un tempo in cui la difficoltà di comprendere la realtà è tale che l’analogia sembra essere diventata uno strumento di comprensione fondamentale. Abbiamo visto all’opera l’analogia, per esempio, nella narrazione fondativa di internet: la biblioteca di babele, l’autostrada...

Economia Felicità innovazione Post

Jasmina Tesanovic e Bruce Sterling: design di una casa-maker

Jasmina Tesanovic e Bruce Sterling parlano di Casa Jasmina a Open4Expo Desiderabile, costruibile, redditizia. La sintesi di Bruce Sterling su Casa Jasmina è il tentativo di incrociare il design, la nuova produzione e la tecnologia aperta. Non è un Centro Sociale. È la casa del makers-life-style: non è pauperista è ispirata all’idea di stare bene con una logica diversa da quella del consumo. Una specie di Bed & Breakfast, aggiunge Jasmina. Nel quale si sperimentano oggetti e soluzioni ad alta tecnologia che si possono costruire con una logica distribuita e aperta. E si vede quali tra...

perplessità Post

Ma se sono 50 anni che è colpa della politica che cosa c’è di nuovo?

Per la serie cose che non capisco.. Anche oggi, al convegno Unioncamere di Venezia, l’esordio del presidente Fernando Zilio è stato concentrato sulle colpe della politica italiana. Gli argomenti erano tanto condivisi quanto ripetuti. Troppe tasse, troppa lentezza della giustizia civile, troppa lontananza dalle esigenze degli imprenditori. Argomenti certamente sentiti dagli imprenditori e ai quali si sarebbe potuta aggiungere la corruzione, tema da citare specialmente a Venezia. Ma argomenti che non bastano a capire che cosa c’è di specifico nella congiuntura attuale. Anche perché non si...

perplessità Post

Il vecchio non tiene e il nuovo non viene

Esco dal seminato e dagli ambiti che comprendo un po’. E parlo del PD. Che evidentemente non capisco. A giudicare dalle elezioni recenti, il PD è ancora alle prese con la sua transizione. Non convince chi non va a votare, evidentemente perché non dimostra che la sua politica non è irrilevante. Non convince molti che vorrebbero votarlo perché appare ancora come un misto di vecchie reti di potere e di nuovi spazi vuoti. Al suo vertice nazionale c’è una squadra volenterosa ma isolata. Nelle periferie ci sono molti diversissimi modi di interpretare le occasioni elettorali che si presentano:...

Approfondimenti Economia Felicità libri Post

Design per l’innovazione sociale

Il libro di Ezio Manzini, “Design, When Everybody Designs. An Introduction for Social Innovation” (Mit Press 2015), è una grande visione che incoraggia chi si sta impegnando nella ridefinizione delle logiche dell’innovazione cercandone il senso. Un passaggio, ripreso oggi su Nòva, impone una riflessione in vista della presentazione di domani alla Triennale. «Il design per l’innovazione sociale è tutto quello che un progettista esperto può fare per attivare, sostenere e orientare i processi di cambiamento sociale in funzione della sostenibilità… Non si intende un nuovo tipo...

Approfondimenti Economia Felicità innovazione perplessità Post

Superando le ambiguità nel termine sharing economy

Il dibattito sulle relazioni tra i sistemi legali locali e i nuovi modelli di business come quello di Uber è piuttosto rilevante e porterà inevitabili evoluzioni nel sistema delle rendite ma anche miglioramenti nella qualità dei servizi di queste piattaforme. Molti articoli in materia ne segnalo uno del NYTimes. Ma un lato più semplice va sottolineato. Queste aziende come AirBNB, Uber e altre, non hanno più molto a che fare con concetti come sharing economy o peer-to-peer, a mio avviso. Sono piattaforme che organizzano lo scambio di informazioni e servizi tra persone, prendendo una fetta del...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video