Home » libri

libri

english (sort of) libri media New Crossroads Paper partecipazione Post ricerche

Lyon. Vivre par(mi) les écrans. The challenge of context. Media Ecology is the message

Next Wednesday and until Friday, at Université de Lyon, the conference “Vivre par(mi) les écrans“. Here is my speech (still in progress). The challenge of context. Media Ecology is the message Media ecology Media ecology is programmatically less focused on messages or individual technologies than on the relationships between contexts, messengers and their worlds of meaning, technologies, and grand narratives.  The mediasphere is the environment in which human cultures evolve. The eco-cultural niches to which humans adapt – or which humans seek to modify – are made up...

libri media New Crossroads Paper partecipazione Post ricerche

Lione. Vivre par(mi) les écrans. La sfida del contesto. L’ecologia dei media è il messaggio

Tra mercoledì e venerdì, all’università di Lione, la conferenza “Vivre par(mi) les écrans“. Qui c’è il mio contributo (ancora in lavorazione). La sfida del contesto. L’ecologia dei media è il messaggio Media ecology La media ecology è programmaticamente meno concentrata sui messaggi o sulle singole tecnologie che sulle relazioni tra i contesti, i messaggeri e i loro mondi di senso, le tecnologie e le grandi narrative.  La mediasfera è l’ambiente nel quale evolvono le culture degli umani. Le nicchie eco-culturali alle quali gli umani si adattano – o che gli umani...

libri New Crossroads Post ricerche

La nuova geografia dell’economia della conoscenza

“La nuova geografia del lavoro” di Enrico Moretti. “L’ascesa della nuova classe creativa” di Richard Florida. “L’economia della conoscenza” di Ezio Rullani. Sono alcuni dei libri che hanno contribuito fortemente a cambiare il paradigma dell’analisi dello sviluppo dei territori. L’impostazione fondamentale di quei libri viene spesso usata come suggestione per comprendere la geografia dell’innovazione che si sta sviluppando dopo la fine dell’egemonia incontrastata di Silicon Valley. Ma di fronte ai cambiamenti geopolitici...

Attenzione media libri media Media New Crossroads Post

La legge del cucchiaio. Perché non ci liberiamo dei libri e perché i libri ci liberano

Da decenni, con intensità maggiore da 15 anni, si succedono previsioni sulla fine dei libri di carta. Che la realtà smentisce. Ieri Paolo Soraci mi ha intervistato per la rivista #PDEBookClub su questo argomento. Ho ammesso di essere più un appassionato che un esperto di questa materia. Senza nulla anticipare di ciò che verrà scritto nella rivista, mi prendo qualche appunto. È possibile immaginare la fine del libro di carta? La preoccupazione sulla scomparsa di certe forme e tecnologie della comunicazione nell’ecosistema dei media è ricorrente e non insensata, posto che...

innovazione libri partecipazione Post ricerche visioni

Armonie Future. Accordature innovative per tempi cacofonici

Può esistere un’innovazione armonica? In Cina, come si sa, rispondono a modo loro che “deve” esistere. Ma in l’Occidente come si risponde? È possibile progettare una dinamica armonica del cambiamento oppure questa parte del mondo, cinicamente, crede soltanto alla forza, al potere, al conflitto? Le due civiltà possono forse imparare qualcosa l’una dall’altra, ma il percorso dell’Occidente deve passare per una maturazione culturale profonda. A questo è dedicata un’iniziativa di ricerca articolata che si propone di contribuire a...

libri media perplessità Post

Dopo il Metaverso e soprattutto dopo Matrix siamo pronti per… il Pataverso

Il tempo del pataverso è giunto. Centodieci anni dopo l’uscita del libro di Alfred Jarry sulla patafisica è ora di un nuovo salto in avanti nella conoscenza. Secondo il suo fondatore, la patafisica è la «scienza delle soluzioni immaginarie». Volendone dare un’idea sintetica si può dire che la patafisica sta alla metafisica come la metafisica sta alla fisica. Il pataverso si trova nella stessa situazione rispetto al metaverso. Ma andiamo con ordine. Tutti parlano del metaverso. Negli ultimi tempi, Facebook era oggetto di critiche durissime: testimonianze dirette e ricostruzioni giornalistiche...

libri perplessità Post

Faceboh… la sua complessità ha forse superato la semplice mente del creatore

Oggi Facebook, Whatsapp e Instagram sono andate in blackout per un po’ di tempo e il titolo ha perso in borsa quasi il 6% del suo valore. Ieri era stato un giorno ancora più nero: la fonte dei file che hanno consentito al Wall Street Journal di realizzare un’inchiesta a puntate che inchioda Facebook a molte sue responsabilità ha rivelato la sua identità. Si chiama Frances Haugen, era product manager a Facebook (Wsj, Facebook Files) Sicuramente non è perché ricordano l’esperienza di MySpace, piattaforma social che aveva raggiunto una qualche importanza prima di essere comprata dal gruppo News...

libri partecipazione perplessità Post

Le nazioni sono sovrastimate

Qual è, oggi, il contesto principale della politica? Gli stati nazionali? Davvero? È ancora così? Resterà sempre così? La banalità delle critiche al presidente americano Joe Biden, accusato da avversari e amici per come è andata a finire a Kabul, era frutto di un’ovvia strumentalizzazione dei fatti. In realtà, la fine della guerra americana in Afghanistan era precisamente implicita nel modo in cui è cominciata: con obiettivi confusi, dettati dalla propaganda, guidati da leader imprigionati nel breve periodo dei cicli elettorali e nella pletora di interessi dei budget militari, destinati a...

innovazione libri partecipazione Post

“Tempi difficili”, 11 lezioni per imparare il bene comune

Una serie di lezioni del Politecnico di Torino intitolata “Tempi difficili” ha ricostruito la storia della pandemia e delle difficoltà che la società – particolarmente italiana – ha affrontato nel corso di questa esperienza. Ne emerge, senza mezzi termini, la palpabile consapevolezza della necessità e opportunità di compiere un salto di consapevolezza per avviare la costruzione di una società nuova, fondata su un nuovo paradigma. È possibile? Da un punto di vista molto sintetico, la società ha vissuto l’esperienza di vincere insieme una grandissima difficoltà. Ma i...

innovazione libri Post

Giornalismo scientifico e knowledge management. Pisa 2021

Dedicato soprattutto ai ragazzi che seguono il corso di Knowledge Management all’università di Pisa. Le dispense di quest’anno sono qui. Nico Pitrelli ha scritto un libro da leggere sul giornalismo scientifico. Si pone tutte le domande giuste e mostra con chiarezza che cosa sappiamo per rispondere. Gli argomenti sono troppi per prenderli tutti in considerazione, ma tagliando il libro con il coltello del knowledge management, abbiamo una gerarchia. In generale, sappiamo che la gestione della conoscenza può essere rappresentata come un loop che idealmente parte dalla “creazione di...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video

Post più letti

Post più condivisi