Home » Approfondimenti » Attenzione media » Coronacrisi. Epidemia, censura e giornalismo
Attenzione media informazione media News

Coronacrisi. Epidemia, censura e giornalismo

Un pezzo importante della Columbia Journalism Review: COVID-19 is spawning a global press-freedom crackdown

Nonostante la qualità della risposta alle epidemie dipenda dalla qualità dell’informazione per i cittadini, in molti paesi le notizie sono distorte o censurate: «IN HIS REMARKS TO THE MEDIA and the public, World Health Organization director general Tedros Adhanom has regularly emphasized that accurate, timely information is essential to fighting the COVID-19 pandemic. Yet around the world, governments are cracking down on journalists and implementing sweeping restrictions under the guise of combating misinformation and “fake news.”»

1 Commento

Clicca qui per inserire un commento

  • A volte, anzi più volte, anche l’informazione accreditata srotola bufale a non finire passandole per opinioni e verità. E poi in Italia ci sono le veline che indirizzano tutto e provengono dai palazzi del potere.

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video