Home » Approfondimenti » Bill of rights » L’intelligence americana può fare sorveglianza di massa con l’internet delle cose
Bill of rights News perplessità

L’intelligence americana può fare sorveglianza di massa con l’internet delle cose

James Clapper, direttore dell’intelligence nazionale degli Stati Uniti, ha dichiarato al Senato del suo paese che le agenzie per la sicurezza potranno spiare i cittadini attraverso gli oggetti connessi a internet nelle case (o altrove). L’internet delle cose diventa dunque parte dei progetti del sistema di sorveglianza di massa americano (Guardian).

I termostati e i frigoriferi connessi ma anche – perché no – le auto che si guidano da sole e i droni amatoriali potrebbero dunque diventare i buchi della serratura elettronica attraverso i quali l’intelligence americana potrà registrare la vita della gente.

Il Panopticon si allarga.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Rispondi a Per capire come aumentare la sicurezza, salvaguardare la privacy, manutenere l'internet - Luca De Biase Cancel reply

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video

Post più letti

Post più condivisi