Preparando una storia di McLuhan

Marshall McLuhan sarà l’argomento di una prossima puntata di Wikiradio che la Rai progetta di realizzare. In fondo ogni scusa è buona, compreso il prossimo compleanno del grande studioso, nato 106 anni fa, il 21 luglio… e proprio mentre stavo leggendo di lui è arrivata una lettera per la rubrica dei lettori che scrivono di innovazione dedicata a McLuhan. La potenza intellettuale di quello che ha fatto quell’uomo è ancora fortissima. Ma la domanda latente è sempre più importante man mano che il mondo si accorge di quanto accurata e profonda fosse la sua lettura della dinamica dei media: se ne accorge perché ciò che lui vedeva tanto precocemente nella grammatica dei media sta diventando palese agli occhi di tutti coloro che riflettono almeno un po’ intorno alla grande trasformazione mediatica. La domanda dunque è questa: le sue sonde intellettuali arrivano fin qui o ci accompagneranno anche oltre nell’esplorazione di questo millennio? La risposta è la seconda probabilmente, non solo per la lentezza della nostra capacità di comprendere ma anche per la lunghezza della durata dei fenomeni intuiti da McLuhan. L’intuizione del contributo dei media nella formazione dell’ambiente nel quale viviamo è la fondazione dell’ecologia dei media. E come nell’ecologia tout court la lotta per la purezza e la qualità è ancora lunga, profonda, coinvolgente e intellettualmente sfidante.

  • 01/05/2015 Se non ci credo non lo vedo. I media osservati dall’alto Vista dall'Osservatorio astronomico di Padova, l'infosfera si presenta come un sistema complesso da vivere e da comprendere a fondo. Un'occasione c'è stata con la presentazione dei libri di Paolo V...
  • 12/11/2016 La realtà è una sola. Ma vista dalla mediasfera non sembra. È un problema La realtà è una sola. Per definizione. Ma per gli umani invischiati nel labirinto della mediasfera, dove applicano diversi modi per conoscerla, la realtà è un multiverso o, più pragmaticamente, un ...
  • 25/08/2016 Byung-Chul Han. Nello sciame. Critica della ragione digitale Il filosofo Byung-Chul Han vede un'umanità che vive nell'ambiente trasformato dai media digitali senza comprenderli e, dunque, a sua volta trasformata in uno sciame di individui schiacciati nella d...
  • 11/02/2016 Che cosa gli ha preso a Marc Andreessen? Marc Andreessen è stato un eroe del web. Il suo Mosaic, scritto all'università, è stato il primo browser popolare, era usato da tutti nella prima metà degli anni Novanta, prima che lui stesso fonda...
  • 29/08/2016 Mark Zuckerberg a Roma. Il senso delle percezioni Tra un po' incontriamo Mark Zuckerberg alla Luiss. Chi non è uno studente non può fare domande. E - nell'economia di tempo - mi pare anche giusto. Tutto si vedrà online, comunque. Quello che non si...
  • 10/09/2017 Ecologia dei media. A Camogli Un programma notevole. Orientato a fare ricerca intorno alle conseguenze culturali della comunicazione digitale. Il festival di Camogli si conclude oggi. Ho parlato ecologia dei media. Ho tent...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *