Preparando una storia di McLuhan

Marshall McLuhan sarà l’argomento di una prossima puntata di Wikiradio che la Rai progetta di realizzare. In fondo ogni scusa è buona, compreso il prossimo compleanno del grande studioso, nato 106 anni fa, il 21 luglio… e proprio mentre stavo leggendo di lui è arrivata una lettera per la rubrica dei lettori che scrivono di innovazione dedicata a McLuhan. La potenza intellettuale di quello che ha fatto quell’uomo è ancora fortissima. Ma la domanda latente è sempre più importante man mano che il mondo si accorge di quanto accurata e profonda fosse la sua lettura della dinamica dei media: se ne accorge perché ciò che lui vedeva tanto precocemente nella grammatica dei media sta diventando palese agli occhi di tutti coloro che riflettono almeno un po’ intorno alla grande trasformazione mediatica. La domanda dunque è questa: le sue sonde intellettuali arrivano fin qui o ci accompagneranno anche oltre nell’esplorazione di questo millennio? La risposta è la seconda probabilmente, non solo per la lentezza della nostra capacità di comprendere ma anche per la lunghezza della durata dei fenomeni intuiti da McLuhan. L’intuizione del contributo dei media nella formazione dell’ambiente nel quale viviamo è la fondazione dell’ecologia dei media. E come nell’ecologia tout court la lotta per la purezza e la qualità è ancora lunga, profonda, coinvolgente e intellettualmente sfidante.

Articoli Correlati

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>