Home » partecipazione

partecipazione

innovazione partecipazione Post visioni

Il reddito universale di cittadinanza non si fa senza un pensiero. Joi Ito da leggere

Chi sia interessato al reddito universale di cittadinanza dovrebbe leggere Joi Ito. Il direttore del Media Lab all’Mit fa una ricognizione razionale del tema e si mostra possibilista sulla sperimentazione, non sull’applicazione diretta e immediata. Probabile che una proposta elettorale sia cambiata in corso d’opera da un governo che nascesse attraverso compromessi con i suoi ex avversari politici. Diventando così un oggetto di polemica ulteriore. Ma supponendo che si potesse discutere in modo sensato che cosa si potrebbe dire di quella policy? Primo. Non è una cosa totalmente nuova. Si può...

Educazione strategica innovazione libri partecipazione Post

La gestione della conoscenza. Un corso all’università di Pisa

Il knowledge management è un concetto in piena evoluzione. Ne parliamo al corso 2018 all’università di Pisa. Nell’epoca della conoscenza, l’immateriale intorno al quale si concentra il valore non è più un patrimonio di dati ma un processo creativo. Del resto, in questo contesto, il management non è più la gestione di un insieme di risorse noto e stabile in virtù dell’applicazione di una volontà strategica definita dal livello imprenditoriale dell’azienda: è una cultura che interpreta le risorse e le loro capacità di rispondere alle sfide della contemporaneità. Grazie a Enzo Rullani sappiamo...

News partecipazione

Per i prossimi vent’anni

Oggi Beppe Grillo dice che vorrebbe una politica capace di impostare una visione adatta ad accompagnare il paese nei prossimi vent’anni (Repubblica, pagina a pagamento). Mi pare sacrosanto. Se si vogliono fondare alleanze che rispondano alle esigenze degli italiani, si dovrebbe partire da qui, sia in casa PD che in casa M5S. Probabilmente farebbe bene anche a destra. La conseguenza sarebbe un’impostazione di alleanze che si fonda su programmi scritti e precisi, con tanto di analisi visionaria che li motiva. Chi si intesta la capacità di elaborare una visione per gli italiani ma ne fa una...

partecipazione Post

Promemoria per un umile ragionamento sul PD

All’indomani delle elezioni politiche del 2013, con moltissima umiltà, ho scritto una lettera aperta a Beppe Grillo per proporgli una mossa spiazzante: proporre un programma politico in dieci punti molto concreti e dichiarare che il suo Movimento avrebbe votato per un governo che si impegnasse a realizzarli. Ovviamente, l’umiltà era ben riposta: infatti la proposta non è stata presa in considerazione. Per questo devo ribadire la mia umiltà nel momento in cui mi viene in mente di scrivere una lettera analoga per il PD. Una umiltà tale da indurmi a prepararla con questi appunti. In cinque anni...

innovazione News partecipazione

Lavoro del futuro. Future of Work Digital

FWD è la sigla di questa iniziativa in casa Microsoft sul lavoro del futuro che si intitola appunto Future of work digital. Una prima puntata si è svolta un mese circa fa e la prossima è lunedì 12 nell’ambito della Digital Week di Milano. L’approccio è decisamente consapevole: sostituzione di vecchie mansioni con nuove macchine, strumenti per la collaborazione tra le persone e l’autovalutazione della performance per migliorare costantemente la produttività, nuova cultura necessaria a alimentare il valore umano nel contesto aziendale. Il programma è da seguire. In vista della prossima tappa...

Educazione strategica innovazione partecipazione Post

Se ti capita di poter contribuire al progetto di una scuola nuova

Se ti capita di poter contribuire al progetto di una scuola nuova, da dove cominci? La domanda non è retorica. Chiedo ai gentili commentatori di questo blog di contribuire. Tra l’altro, i loro commenti, volendo, potrebbero andare anche nelle lettere al Sole 24 Ore del sabato, quelle dedicate all’innovazione. Comunque, da dove si comincia per pensare una scuola nuova? Non è una circostanza che capita spesso. Ma in questo periodo storico può succedere con maggiori probabilità. Perché tutte le conseguenze del grande cambiamento socio-economico in atto sembrano convergere nell’idea che occorre un...

Bill of rights partecipazione Post

La morale dell’economia

Oggi Gideon Rachman, premiato giornalista britannico, scrive sul Financial Times un pezzo da ricordare: Why the Germans are right about economics (FT richiede un abbonamento per la lettura dei suoi pezzi se non si passa da Google digitando esattamente il titolo nella finestra della query). Rachman parte ricordando che Mario Monti era uso sottolineare come per i tedeschi sono ancora convinti che l’economia sia parte della filosofia morale, tanto è vero che nella loro lingua la parola debito coincide con la parola colpa. Vale la pena di ricordare anche che in italiano il finale della preghiera...

aaa Lavoro del futuro innovazione partecipazione Post ricerche

Lavoro del futuro: andiamo avanti scrivendo Lettere al Sole

Finisce oggi questa lunga serie di articoli pubblicati dal Sole 24 Ore e dedicati al lavoro del futuro. Incontri straordinari e letture profonde. Soprattutto l’approfondimento di un tema che trasforma l’economia e il futuro in qualcosa di caldo e concreto, urgente e lungimirante. In questo post, continuerò a raccogliere i commenti di chi vorrà contribuire per poi pubblicarli tra le lettere al Sole 24 Ore il sabato. Ecco intanto alcune regolarità che sono emerse per la stesura dell’ultimo articolo (appena lo vedo online lo linko anche qui): 1. La legge di Moore mostra come la capacità di...

aaa Lavoro del futuro innovazione libri partecipazione Post ricerche

Due scenari per il lavoro del futuro

Sono passati quasi vent’anni dalla pubblicazione de “Il lavoro nell’epoca della fine del lavoro” di Ulrich Beck. Il sottotitolo dell’edizione italiana curata da Einaudi era “Tramonto delle sicurezze e nuovo impegno civile”: la prima parte della frase si è avverata. Il corpo del libro era dedicato all’analisi di scenari collegati all’emergere di un’economia basata sull’informazione. La discussione non si è molto allontanata dalle questioni sollevate da Beck: l’informatica modifica le logiche del lavoro, mette in discussione i posti di lavoro tradizionali, aumenta le possibilità di progettare...

aaa Lavoro del futuro innovazione partecipazione Post ricerche

Il lavoro del futuro e l’ecosistema

La grande azienda espelle manodopera. Ma non necessariamente riduce l’occupazione. Questa apparente contraddizione si scioglie se la grande azienda si trasforma in una piattaforma che alimenta un ecosistema e abilita la fioritura di iniziative esterne che complessivamente danno più lavoro di quanto la grande impresa ne espelle. È un ragionamento che deriva dall’unione dell’esperienza tipica delle grandi piattaforme digitali, nella quale la comunità degli sviluppatori è spesso più grande dell’azienda che crea la tecnologia che li accomuna. La Microsoft è l’esempio di questa relazione. Ma la...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video