Home » Approfondimenti » Economia Felicità » La cura plurale
Economia Felicità libri News ricerche

La cura plurale

  Salvatore Iaconesi e Oriana Persico hanno costruito uno spazio di meditazione sulla malattia e la cura, la morte e la vita, l’ospedalizzazione e la socializzazione. Dove si vede che ciò che vale la pena di essere vissuto è plurale: non collettivo-individuale ma intersoggettivo. La storia è affascinante. Gli autori hanno trasformato la procedura del trattamento del cancro in una performance che ha ridefinito i ruoli di medici, paziente, infermieri, amici, parenti, tecnici, artisti, offrendo a ciascuno un ruolo attivo, rispettoso e connesso. Suggeriscono che cosa diventa la cura nella società della rete. Suppongono che questo abbia conseguenze politiche. Di certo dimostrano che la riflessione attiva sui diritti umani nell’era tecnologica è un gesto di felicità per la vita.

Gli autori erano ieri al Festival del giornalismo di Perugia.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video