Università Bocconi. Digital humanities: Media Ecology: information in the digital age

bocconi

Non lasciamo mai quello smartphone che ci portiamo addosso, che tiriamo fuori dalla tasca ogni volta che abbiamo un momento libero e non solo. Quello strumento è la sintesi di una trasformazione che non riguarda più, ormai, i media tradizionali: riguarda noi stessi e l’ambiente nel quale viviamo.

Come ci informiamo? In che modo possiamo cogliere appieno le opportunità offerte dalle tecnologie digitali per vivere meglio? Come essere cittadini liberi e consapevoli in un contesto complesso, in veloce evoluzione?

La consapevolezza delle dinamiche dei media nell’epoca di internet è un percorso critico, costruttivo, creativo.

Il corso che comincia lunedì 8 febbraio, alle 12;30, all’università Bocconi di Milano e dedicato a chi sia interessato a porsi domande su queste questioni e a discutere sulle possibili risposte: Digital humanities: Media Ecology: information in the digital age

Il programma:
8 febbraio – Infosfera
15 febbraio – Futuro
22 febbraio – Innovazione
29 febbraio – Felicità
7 marzo – Piattaforme
7 marzo – Diritti

Vedi anche:
To be, or how to be: that is the question – digital humanities, identità, media
Digital Humanities, Bocconi e Bruxelles
«Schiavi del digitale». Maurizio Ferraris racconta com’è andata veramente

Pagina del corso:
Digital humanities. Media Ecology: information in the digital age

Articoli Correlati

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>