Home » ricerche

ricerche

ricerche

Serbia calcio, Serbia auto

Ma sì è strano che oggi su Google News nella versione Usa si leggessero due titoli a proposito dell’Italia: riguardavano la vicenda della partita Italia-Serbia interrotta per le violenze dei tifosi serbi e l’aumento della produzione di automobili Fiat in Serbia.  Già. Riflettendo sui Nobel per l’economia di quest’anno, i giornali hanno visto che il tema comune è l’inefficienza dei mercati del lavoro. Come al solito le cose più interessanti, in economia vengono dall’osservazione che i canoni neoclassici della disciplina sono messi in discussione dalla storia. Vittorio...

ricerche

Povera infodiversità

Michele Polo ha scritto un libro di valore, basato sui dati di fatto dei quali dà riccamente conto, sul pluralismo dell’informazione e sulla concentrazione nel mercato dei media in Italia. Ne risulta un’immagine generale preoccupante. Internet può servire, ma ancora non ha espresso tutto il suo potenziale. C’è da fare. E c’è l’opportunità per fare.

ricerche

Il ministro della simpatia

Non è mai facile coordinare un dibattito su un tema difficile, con oratori di prim’ordine, in una lingua diversa dalla propria lingua madre. Ma quando arriva il momento di presentare un ministro della Scienza e dello Sviluppo tecnologico dello Zimbabwe, il timore di sbagliare si accresce. Specialmente se si chiama Heneri Dzinotyiweyi. È stato estremamente generoso e simpatico. La prima volta che l’ho nominato mi ha fatto un sorriso di incoraggiamento. La seconda ha detto che la prima era andata meglio. Alla terza ha commentato che ero arrivato al 40%. E ho sentito che era un complimento...

ricerche

Internet a sinistra

A Frattocchie 2.0 una discussione su internet, la politica, l’informazione, vista da Sinistra. Emergono le priorità Paolo Gentiloni ne ha dato un’interpretazione decisa: primo abilitare tutti a connettersi, secondo alimentare l’accesso di chi potrebbe connettersi ma non lo fa. Difendere la rete. Perché se hai qualcosa da dire e realizzare la rete aiuta ad abbattere le barriere che di solito frenano l’innovazione. Carlo Freccero nota che questa è la contemporaneità. Concita De Gregorio lo ammette e chiede che però questo non significhi eliminare le differenze e abbattere i modi con i quali...

ricerche

Cosmo: l’ora delle scelte

Se la scelta di fare altre puntate di Cosmo dipenderà solo dall’Auditel, allora sappiamo già che la trasmissione andata in onda ieri resterà forse un evento isolato: 5,9% di share… (Per qualche osservatore che ha commentato il dato invece è molto alto. Certo, l’Auditel non tiene conto delle visioni e delle conversazioni avvenute sul web, che in questo caso potrebbero essere importanti anche statisticamente). Se invece la valutazione della prima puntata sarà influenzata anche sulla percezione della qualità del programma che emerge, per esempio, dai giudizi espressi dal pubblico in rete...

ricerche

Plagiando educatamente

Sul Nyt un pezzo che riprende il tema del copia incolla in chiave di educazione. La “generazione plagio”, dice il pezzo, non riesce più a comprendere che le informazioni che si trovano online non sono risorse comuni che si possono prendere e assemblare per risolvere in fretta qualunque ricerca assegnata come compito scolastico. Ma il pezzo pende verso la questione del plagio e dell’attribuzione dell’autorialità, laddove invece il problema è l’efficacia educativa dello strumento della ricerca risoltoi col copia incolla. Il problema non è la mancanza di rispetto per il copyright, in...

ricerche

Good news from TED

And now the good news. È il tema di TED quest’anno. Cominciato con la marcia ironicamente trionfale dell’Aida. Buone notizie per un ottimismo razionale, basato sui fatti. Che dimostrano che le buone notizie non sono una specie in via di estinzione. Nye dice che il potere è cambiato. L’Asia è tornata, riequilibrando l’effetto della rivoluzione industriale. Computing e comunicazioni costano sempre meno. Tutti hanno accesso a mezzi di comunicazione prima usabili solo da stati e potenti. Il potere si esercita con la paura, con pagamento, facendo in modo che gli altri vogliano quello che vuoi...

ricerche

Analfabetismo

Dice Remo Lucchi, Eurisko: “Il 74% dei miei coetanei ha smesso di studiare alla quinta elementare e ora è analfabeta di ritorno. Io ho 64 anni. E l’analfabetismo riguarda un buon terzo della popolazione italiana. Queste persone si affidano a chi le rappresenta”. Al recente Festival dell’Economia di Trento si sono sentite cifre simili e, comprendendo anche gli analfabeti veri e propri più coloro che sanno solo scrivere la propria firma, si sale ancora di più: verso la metà della popolazione italiana. Non stupisce dunque che una buona metà degli italiani sia del tutto esclusa dalla...

ricerche

Pirati anche in Australia

Si sta formando un partito di pirati anche in Australia. Dopo il successo svedese e il 2% raccolto alle recenti elezioni tedesche, questo genere di partito sembra farsi largo.

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video