Home » innovazione » Fake imaging. Come i cracker del futuro si attrezzano per imbrogliare le auto autonome
innovazione News perplessità

Fake imaging. Come i cracker del futuro si attrezzano per imbrogliare le auto autonome

Gli amici di Equiliber stanno discutendo di come in futuro le auto a guida autonoma potranno essere ingannate. Non si tratta soltanto di entrare surrettiziamente nei loro computer o nelle loro comunicazioni digitali (cosa che comunque preoccupa come dimostra la decisione di Charlie Miller). Si potranno mandare in tilt i computer di bordo anche mostrando loro immagini che notoriamente li traggono in errore. Ne parla la BBC e OpenAI. Prospettiva complicata… La strada per l’auto autonoma potrebbe essere piuttosto tortuosa…

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video