Monete complementari avanzano

Le monete complementari aggiungono mercato. Consentono una forma di baratto asimmetrico. O meglio sviluppano una sorta di economia di comunità. Per quello che ne so il capostipite è il Wir in Svizzera. E in Italia è partito il Sardex da molto tempo. Ora si diffonde in altre regioni. In Lombardia è partito nel 2009 il Crevit, sostenuto da una società molto capitalizzata.

Le differenze tra Sardex è Crevit vanno comprese meglio. Il Sardex offre un servizio ad abbonamento. Il Crevit si prende una quota del valore delle transazioni. Di certo, se è un baratto, alla fine dei conti tutti devono andare in pareggio. Non si accumulano le monete complementari, si spendono, per alimentare la circolazione dei beni e valorizzare gli invenduti. Ma anche per sostenere l’economia di comunità. I Sardex e i Crevit valgono un euro. Di certo, vale la pena di approfondire e se i commentatori sanno di più e vogliono partecipare, possono aiutarci a capire meglio.

  • 17/01/2016 Rivoluzione industriale: Jeremy Rifkin ne fa una questione di numeri ordinali Jeremy Rifkin se la prende con chi parla di Quarta Rivoluzione Industriale (HuffPost). E secondo me non ha tutti i torti. In pratica secondo quelli che dicono che siamo nella Quarta Rivoluzione Ind...
  • 05/08/2016 Sharing e cooperativismo: piattaforme alternative La logica delle piattaforme di sharing è piuttosto differenziata ma secondo alcuni converge su piattaforme che favoriscono chi intenda condividere "capitale umano" o "macchine e proprietà" in modo ...
  • 05/07/2015 Il tempo è il nuovo denaro Una lettura sfidante per il "buonsenso" industriale. Dare tempo alle persone le rende più produttive? Dare tempo alle persone le rende più partecipative? Richard Branson adotta la strategia delle "...
  • 30/03/2016 La cultura nell’epoca dell’indistinguibilità del vero dal falso Negli ultimi trent'anni si sono accentuate tendenze e tentazioni esistite sempre. La politica ha legittimato le "mezza verità" come strumento di lotta. La pubblicità ha abituato alla manipolazione ...
  • 27/03/2016 Agenda 2030. Alleanza per lo sviluppo sostenibile È Pasqua. Si cerca un rito di passaggio. E si guarda al futuro. La sostenibilità è la parola che meglio mette d'accordo tutti, se si guarda al futuro. Una parola che cerca di portare la lunga d...
  • 25/03/2016 Risparmio e crescita dell’economia circolare Walter R. Stahel arriva ora a spiegare l'economia circolare su Nature. Si tratta di una concezione sistemica dell'economia, orientata alla sostenibilità, il riciclo con la continua rigenerazion...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *