Home » News

News

News perplessità

Poggiani e poi

Alessandra Poggiani si dimette dall’Agid e si candida in Veneto. Le motivazioni personali non si discutono. Le spiegazioni pubbliche si accavallano. E contraddicono. «Ho ritenuto che la parte più importante del mio lavoro sia stata portata a termine con il varo del piano Crescita Digitale e della strategia per la Banda ultralarga» (Corriere Comunicazioni) Altrove dice: «Non posso cambiare le cose da sola, senza squadra. Ed è difficilissimo farlo se il digitale è ancora ritenuto una questione tecnica e non una priorità, trasversale a tutto il resto» (Wired). Poggiani ha fatto sapere...

Attenzione media media News

Facebook come piattaforma editoriale, dice New York Times

Un articolo sul New York Times, dice che il New York Times sta studiando una versione del giornale da pubblicare in un nuovo servizio editoriale di Facebook, ma non può citare le fonti perché hanno parlato anonimamente in quanto sottoposte a un non disclosure agreement (NyTimes). La decisione è controversa. Il Guardian sostiene che gli editori di giornali dovrebbero accordarsi prima di andare su Facebook per garantirsi le migliori condizioni. Tutti sono piuttosto preoccupati per il controllo dei dati, della relazione con i lettori e gli inserzionisti, i formati pubblicitari e i modelli di...

media News

Se un testo è scritto da un robot, chi è l’autore?

Un bel pezzo di Shelley Podolny sul NyTimes sui testi, gli articoli, persino i libri scritti da intelligenze artificiali, conduce alla domanda (vedi Nexa): se un testo è opera di un robot di chi è il copyright? (NyTimes) Le ipotesi: 1. il copyright è di chi possiede il robot 2. il copyright è di chi ha fatto e venduto o noleggiato il robot 3. il copyright è di chi ha scritto le cose che il robot ha assemblato 4. il copyright non c’è e il testo è di pubblico dominio Non mancano altre ipotesi. Sono peraltro certo che le risposte preferite sarebbero diverse se la domanda fosse stata: “se...

english (sort of) innovazione News perplessità

Shift happens. A work of disruption

Robert Reich, former Secretary of Labor in the Clinton administration, writes about disappearing jobs in the future (read his blog post). His thoughts develop the debate started by authors Erik Brynjolfsson and Andrew McAfee (The Second Machine Age). And described in Humans need not apply. We need to give more than a minute to this matter. Because opportunities will be found only if we change mindset. Robert Reich, già ministro del Lavoro per Bill Clinton, scrive della prossima possibile scomparsa di molti posti di lavoro (ecco il suo post). Reich sviluppa un dibattito rilanciato da Erik...

innovazione News

Internet of things e smart city

Gartner dice che gli oggetti intelligenti connessi alla rete sono 4 miliardi e diventeranno 25 miliardi per il 2020 – (Gartner). Di questi oggetti, 10 miliardi saranno collegati a progetti di smart city. Increasing urbanisation is putting unprecedented pressure on city mayors to constantly balance the challenge of resource constraints against environmental sustainability concerns. Gartner, Inc. estimates that 1.1 billion connected things will be used by smart cities in 2015, rising to 9.7 billion by 2020. Smart homes and smart commercial buildings will represent 45 per cent of...

media News

Dml Commons

Commons per la ricerca e lo scambio di esperienze alla frontiera dei digital media and learning. Segnalato e partecipato da Mimi Ito e Howard Rheingold. Informazione di mutuo soccorso nell’educazione all’epoca di internet – (Dmlcommons)

innovazione News

Talent worth spreading

Talent worth spreading ovviamente ricorda il claim di TED. E tenta di trovare un nuovo format per mettere in relazione la domanda e l’offerta di lavoro di qualità – (Startupper)

informazione News

Quartz. Le zone grigie della notizia

Quartz sta compiendo un nuovo esperimento. Il bellissimo magazine online distingue tra i fatti verificati, i rumor e le notizie non verificate, pubblicandole in diverse tonalità di grigio: dal bold per i fatti verificati, al grigetto per quello che non è verificato (Poynter).

media News

CoFounder, nuovo magazine di carta sulle startup #Indiegogo #PrintReally

Parte CoFounder, un nuovo magazine di carta sulle startup europee. Vivrà di persone che vogliono pagare per leggere. In effetti, il mondo delle startup sta crescendo in Europa come un fenomeno unitario ma viene raccontato in modo frammentato da moltissimi giornali. La carta può aiutare CoFounder a diventare un punto di riferimento unificante? Lo vedremo. CoFounder viene da ArcticStartup che da anni segue le startup nel Nord Europa. (vedi la notizia su ArcticStartup e TheNextWeb)

Approfondimenti Neutralità News perplessità

Oettinger dice che la net neutrality è un tema da talebani. Ma Obama non è un talebano. Forse Oettinger è influenzato dalle lobby?

Il commissario europeo Günther Oettinger dice che la net neutrality è un tema da talebani (due volte nel video sotto, si vede che l’idea gli è piaciuta tanto). Il presidente americano Barack Obama però non è un talebano. [hang2column width=”620″][youtube ][/hang2column] Si direbbe che la sconfitta degli avversari dell’internet neutrale in America stia accendendo gli animi delle lobby che influenzano qualcuno a Bruxelles. Oettinger sembra interpretarne lo spirito acceso. Certo che raramente si è sentito un epiteto meno azzeccato. Ricordo che i talebani non sono solo dei fanatici...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video