Home » innovazione

innovazione

innovazione

Feeling Hype

Esagerazioni. Se ne vedono ovunque. Anche per sostenere l’importanza di innovazioni che in effetti hanno qualcosa di fondamentalmente interessante.  Lo hype è parte integrante del processo innovativo per molte tecnologie che richiedono uno sforzo iniziale per l’adozione. Il problema è che si può fare hype, si può fare una comunicazione esagerata anche su tecnologie che non hanno nulla di veramente interessante. Si chiama processo di illusione-delusione ben conosciuto specialmente in Italia. Ma anche il processo successivo (ho-avuto-troppe-delusioni-dunque-non-mi-illudo-più) è negativo e...

innovazione

Chrome non decolla ancora

Google ha dovuto cercare un accordo di distribuzione con Sony per rivitalizzare la diffusione di Chrome, ferma al 2% degli utenti di internet, contro il 68% dell’Explorer di Microsoft e il 25% di Firefox. Che dopo un anno dall’uscita – cioè al punto in cui è oggi Chrome – era riuscito a convincere l’8% degli utenti. Dati Net Applications. Perché non decolla? Perché la concorrenza è migliore di quella che aveva di fronte il primo Firefox. Perché Google non ha convinto i trend setter e non ha neppure provato a fare il rumore che avrebbe fatto se qualche appolista avesse lasciato...

innovazione

Smarphones e wi-fi

I celllulari tipo iPhone e Android stanno rendendo il wi-fi interessante. Ne parla Om Malik. E Google Voice. 

Nonostante le mille difficoltà poste dalla legge italiana (e nonostante le controversie nate intorno alle iniziative come quella di Venezia), chi lavora sul wi-fi partecipa allo sviluppo.

innovazione

Arriva

Chrome per Mac…
berreb: We all want the fatest web browser on earth and today the answer is #Google #Chrome 4.0 for #Mac 😉
9 minutes ago

innovazione

Found in translation

Traduzioni realizzate da persone. Si accumulano in un wiki che si aggiorna con un’interfaccia piuttosto facile. E diventano, frase per frase, riutilizzabili da altri. Il computer mette insieme i pezzi, prova con traduzioni che non sono ancora state fatte da nessuno e chiede di migliorarle, aggiorna le traduzioni fatte in passato con i miglioramenti successivi. Una soluzione soggetta al vandalismo, ma anche alla solidarietà intelligente. Speriamo che prevalga quest’ultima: la vera cultura della rete. MyMemoryTranslated.

innovazione

Apple, Google, Microsoft

Apple non è mai stata forte in logica dell’internet. Ma è comprensibile: Apple ha sempre fatto prodotti disegnati per funzionare come sono. E per funzionare bene. Microsoft ha fatto persino più fatica di Apple ad adattarsi alla rete senza tentare di dominarla. E ora si trova a dover difendere i suoi prodotti core. Google ovviamente è più avanti su tutta la linea, per quanto riguarda internet. Casomai ha difficoltà a capire come mantenere una cultura geek, producendo software ma vendendo pubblicità. Ho l’impressione che ci siano dure battaglie strategiche in arrivo. Ma che non siano proprio...

innovazione

Apple contro Google

Apple, Google, At&t… La Fcc ha aperto un’inchiesta sulla vicenda del rifiuto da parte della Apple dell’applicazione di Google che consente di telefonare in voip con l’iPhone. Bloomberg. Ci saranno sviluppi. Quello che interessa è sottolineare come si stiano confrontando due idee della tecnologia iPhone: 1. l’iPhone è una piattaforma (connessione, hardware, software) che promette di far girare i programmi che gli sviluppatori riescono a produrre, a parte casi di violazione delle leggi; 2. l’iPhone è un prodotto-servizio completamente disegnato da chi lo fa, che si riserva il diritto...

innovazione

Crisi dell’Economia

L’Economist discute un aspetto della crisi economica in corso: la crisi della scienza economica. La crisi di credibilità degli economisti. Dice l’accusa: non hanno previsto la crisi, hanno contribuito a generarla, non sanno curarla. Il servizio è magnifico. Ci sono tutte le notizie sugli economisti che pur avevano espresso le loro perplessità. Ma c’è l’ammissione che di fatto quello che dalle idee economiche arrivava agli operatori, all’opinione pubblica, alla politica, fosse un’approvazione delle pratiche finanziarie che poi avrebbero causato la crisi. Sulla scorta della convinzione secondo...

innovazione

Segnali da Ted

I tre post precedenti sono derivati da segnalazioni ottenute da Ted. La prossima settimana la conferenza cult sarà a Oxford.
Qui sotto una lezione di Olafur Eliasson, su… “chi decide che cosa è reale?”…
Come dire: è lo spettatore o il creatore a generare un mondo? Dopo l’articolo di Umberto Eco sull’Espresso di qualche settimana fa – quello in cui Eco si domandava se fosse il pifferaio a conquistare le masse o le masse a lasciar fare al pifferaio – questa domanda è diventata politica. Peccato che Eliasson non faccia per nulla parte della genia dei pifferai.

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video