Home » innovazione » Pessimismo al silicone
innovazione

Pessimismo al silicone

Al di sotto della narrazione esasperatamente cinetica delle star di Silicon Valley, la zona sembra pervasa da un vago pessimismo. Ne parla Lance Knobel, via Dave Winer. Knobel ha parlato con molti ceo di aziende che si occupano di tecnologie poco note e molto avanzate che fanno andare avanti l’aerospaziale e l’elettronica, il software e i semiconduttori. E…:

“And without violating any confidences, these CEOs are worried. Not
about lowered sales and plummeting share prices, although that’s a
factor. What they are worried about is that they no longer believe the
age-old mantra that the Valley will always come back. They no longer
see California as a particularly good place to do business. They look
at the state’s staggering fiscal problems, the poor public education
system, the still-high cost of housing for their workers, the
continuing immigration restrictions for non-American scientists and
engineers, and what many of them see as a shift against business and
entrepreneurship in American culture, and they start looking westward,
across the Pacific.
All of these companies have operations in Asia. And that’s where
they see growth for the future. They are shifting resources and
workforce numbers to China, to Korea, to Singapore, to India, to
Vietnam”.

Sarà. Ma troppo pessimismo non è credibile per un posto come la Valley. Il potere globale di Google e l’influenza di Facebook sono realtà enormi. Dalle quali usciranno attività indotte di fortissimo impatto. Non solo. Sebbene adesso l’attrazione di quelle aziende sia grande per gli studenti e i creatori di nuove imprese, sebbene non si possa dare per scontato che la tecnologia dura e pura resterà per sempre nei pressi di Stanford, può benissimo accadere che la polvere di stelle degli imprenditori internettari si depositi, nella nuova epoca della concretezza che abbiamo di fronte, per fare riemergere il valore dell’innovazione realizzata giorno per giorno dagli ingegneri e gli scienziati senza lustrini.

(Promemoria. Intanto, Google licenzia…).

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

  • Great site this blog.debiase.com and I am really pleased to see you have what I am actually looking for here and this this post is exactly what I am interested in. I shall be pleased to become a regular visitor 🙂

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video