Contro il climate change: decisioni decentrate o centralizzate?News, ricerche
Il tema del cambiamento climatico ha superato da tempo la fase della discussione basata sulla finzione (da ricordare – per evitarle in futuro – le polemiche interessate degli scienziati scettici e manipolazione di dati per alimentare l’attenzione della pubblica opinione da parte degli scienziati preoccupati) e ha cominciato a concentrarsi su fatti che raccolgono largo […]
Le statistiche visuali possono essere impressionantiinformazione, News, ricerche
Questa raccolta di dati sulla seconda guerra mondiale è impressionante. Ho la vaga sensazione che a molti non venga immediata la la voglia di guardare qualcosa sulla seconda guerra mondiale. Ma queste informazioni vanno conosciute. E se ne esce con un’idea precisa: l’Europa ha combinato il più grande disastro della storia ma ha costruito la […]
La rete doveva ridurre le asimmetrie informative. Attualmente non ci riesce. Ubiquitous Commons servono a riequilibrareinformazione, innovazione, News, ricerche
La rete doveva aumentare il potere di accesso all’informazione di tutti e ridurre la concentrazione del sapere. Per un po’ di tempo ci è riuscita. E certi risultati sono straordinari. Si è formato il più grande spazio pubblico della conoscenza che si sia mai visto. Eppure, dell’enorme quantità di informazioni che nel frattempo si è […]
Italia benessere: Ocse vede un certo equilibrio tra vita e lavororicerche
Le famiglie stanno abbastanza bene. Ed è buono l’equilibrio tra qualità della vita e lavoro. L’istruzione preoccupa, come scarseggiano le opportunità di lavoro. Lo calcola l’Ocse. Ecco il comunicato: OCSE – Milano, 18 maggio 2015   Salute, Istruzione, Felicità? Il Better Life Index dell’OCSE racconta com’è la vita in Italia   Oggi l’OCSE presenta in […]
Un pet-sitter per il tuo animale domesticoricerche
Dicono i fondatori che PetMe.it sta crescendo. La piattaforma mette in contatto chi ha un animale domestico e chi può curarlo nei momenti in cui ce n’è bisogno. Vale la pena di tenere d’occhio questa startup perché sta crescendo a ritmo significativo: gli iscritti sono arrivati a 10mila e l’offerta di pet-sitter è ampia e […]
La rete doveva ridurre le asimmetrie informative. Attualmente non ci riesce. Ubiquitous Commons servono a riequilibrarericerche
La rete doveva aumentare il potere di accesso all’informazione di tutti e ridurre la concentrazione del sapere. Per un po’ di tempo ci è riuscita. E certi risultati sono straordinari. Si è formato il più grande spazio pubblico della conoscenza che si sia mai visto. Eppure, dell’enorme quantità di informazioni che nel frattempo si è […]