Fine dell’impact factor

Il fine dell’impact factor era valutare l’importanza delle riviste scientifiche. È diventato anche un indicatore della rilevanza delle singole ricerche. Ma secondo molti scienziati questo è profondamente sbagliato. E servono nuove metriche per questo. Stefano Bertuzzi, capo della American Society for Microbiology, sostiene che le distorsioni introdotte dall’impact factor sono ormai eccessive. (Nature)

  • 17/09/2016 Rapporto Stanford 2016. Cento anni di intelligenza artificiale Un rapporto sulla storia e le prospettive dell'intelligenza artificiale è stato realizzato da Stanford e pubblicato liberamente in rete. Ricostruisce l'evoluzione complicata e non certo lineare del...
  • 12/02/2016 L’astronomia con le orecchie Era una scienza di occhi e telescopi, ma per scoprire le onde gravitazionali l'astronomia ha dovuto farsi crescere le orecchie. Questa e altre battute sono riportate nella cronaca del New York Time...
  • 26/08/2017 La ricerca ideologica della creatività automatica Amazon cerca una leadership culturale anche nella moda. Ha costruito una "ricerca" con la partecipazione di veri studiosi e visionari tecno-progettisti per esplorare le relazioni tra intelligen...
  • 16/07/2015 Uberizzazione Un punto ordinato sull'economia on demand che per qualcuno è l'uberizzazione. Lo segnala Stefano Daelli di Market Revolution. Su Slideshare. E' l'idea astratta di mercato incarnata in una tecnologi...
  • 28/03/2016 Le multinazionali avvertono: dovremo pagare più tasse in Europa e faremo meno profitti Una survey del Financial Times (giornale in abbonamento) fa notare che le multinazionali americane stanno avvertendo i loro azionisti di un nuovo rischio all'orizzonte: dover pagare le tasse. In pa...
  • 21/07/2016 Olanda finanzia chi controlla gli esperimenti scientifici Il metodo scientifico è fatto di teorie e sperimentazioni. E uno dei problemi della scienza attuale è che sono finanziate le ricerche per trovare conoscenze e tecnologie nuove ma non ci sono incent...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *