Home » Archivi Luca De Biase

Autore - Luca De Biase

News perplessità

Come fai a sapere se l’attribuzione di una citazione è giusta?

Per esempio. Chi ha detto che gli americani e gli inglesi sono due popoli separati solo da un linguaggio comune? Io ricordavo Oscar Wilde. Se si cerca genericamente su un motore di ricerca si scoprono molte attribuzioni di quella frase a George Bernard Shaw. E non manca l’immancabile attribuzione a Winston Churchill. Un aiuto in questo caso e in molti altri casi viene da Quoteinvestigator. Chi ha...

media partecipazione perplessità Post ricerche

Infodemia politica

Secondo uno studio realizzato da alcuni ricercatori di Cornell University citato da New York Times, il canale di diffusione della disinformazione sull’epidemia di Covid-19 è stato Donald Trump, presidente degli Stati Uniti (NYT). Coronavirus misinformation: quantifying sources and themes in the COVID-19 ‘infodemic’ – Sarah Evanega, Mark Lynas, Jordan Adams, Karinne Smolenyak – The...

perplessità Post ricerche

La terza parola più ricercata su YouTube

La terza parola più ricercata su YouTube? Prima di tutto la risposta: la terza parola più ricercata nel mondo finora nel 2020 su YouTube è ASMR, secondo Ahrefs. L’acronimo sta per “autonomous sensory meridian response”. Si è scoperto che, sentendo qualcuno sussurrare o vedendo qualcuno muovere le mani in modo delicato, alcune persone – non tutti – sentono qualcosa come un formicolio...

media perplessità Post

Fakebook. Le piattaforme e i pubblicitari si mettono d’accordo

Dopo qualche mese di confronto, durante i quali molti importanti inserzionisti pubblicitari hanno boicottato Facebook e altre piattaforme accusandole di non fare abbastanza per contenere la diffusione di falsità e odio online, è arrivato un accordo. Pubblicitari e piattaforme, comprese Facebook, YouTube e Twitter, adottano le stesse definizioni per individuare i post dannosi per la società e le...

media News ricerche

Sondaggio Reuters-Oxford-YouGov: chi decide contro i fake in politica?

Secondo gli intervistati in un vasto sondaggio fatto da YouGov per Reuters Institute e Oxford University, i media devono dare spazio alle frasi dei politici anche quando sono false, ma le piattaforme digitali devono valutare ed eventualmente bloccare i messaggi pubblicitari falsi. Questo è il link allo studio: How do people want the media cover politics? Questi risultati apparentemente...

Bill of rights innovazione News

La privacy non era il passato: era il futuro

Uno studio sulla sensibilità degli abitanti degli Stati Uniti sembra indicare che la consapevolezza dell’importanza della privacy e del controllo dei dati non era una questione del passato, come pensava Mark Zuckerberg (Facebook), ma è una questione del futuro e l’Europa è un leader, come dice Tim Cook (Apple). Lo studio pubblicato da Wunderman Thompson Intelligence che ne parla si intitola The...

innovazione partecipazione Post visioni

Il parco è il messaggio

Una riflessione alla Certosa di Padula sulla natura, la cultura e il futuro, a quanto pare va fatta. Con Cristiana Colli. Alla ricerca di una prospettiva per questo luogo straordinario, tra la tradizione monastica, la grande storia della Magna Grecia, il parco del Cilento. Meraviglioso. Come tutto da queste parti. «Il parco è il messaggio» è un modo per sottolineare che non stiamo parlando di...

News partecipazione perplessità

When I’m 64

Today is the day… and it’s okay. Beh, cioè… Il futuro cambia con l’età. Il presente cambia di più. Il passato si allunga. Non si riesce a fare niente di meglio che adattarsi. Felicemente. Se l’umano è plurale, peraltro, ha molte età. Quella del suo corpo, fatta di un certo numero di anni. Quella delle sue comunità che possono avere decenni o anche secoli. Quella della sua civiltà che...

innovazione News perplessità ricerche

La privacy del browser. Vince Brave secondo Douglas Leith

Una ricerca di Douglas Leith, Trinity College Dublin, mette a confronto alcuni browser per vedere quanto salvaguardano la privacy e quanto comunicano informazioni a server terzi. Brave risulta molto amico dell’utente. Edge e Yandex sono più amici dei sorveglianti. Chrome, Firefox e Safari sono più o meno in mezzo. Ecco il paper: “Web Browser Privacy: What Do Browsers Say When They Phone...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video