Home » informazione » Disaccordi e verifiche: due o tre fatti da controllare
informazione perplessità

Disaccordi e verifiche: due o tre fatti da controllare

Complicata la vita dei fact checker.

Si è detto che la Apple è diventata la compagnia con la capitalizzazione di borsa più grande della storia. Per esempio: MacRumors. Ma se si tiene conto dell’inflazione il primato resta all’Ibm degli anni Sessanta. TechCrunch.

Intanto Groupon continua a far discutere ed emergono notizie contraddittorie. Il Wall Street Journal dice che gli investitori abbandonano Groupon. Fortune mette in dubbio la notizia.

Apple e Samsung stanno cercando di definire addirittura se “ispirarsi” e “copiare” siano verbi che possono interessare i tribunali per la protezione della proprietà intellettuale. Factchecking sofisticatissimo. (Bloomberg, Harvard BR, NyTimes.

L’esperimento Factchecking merita di essere seguito o almeno di raccogliere feedback.

update: vedi il commento di Giorgio Fontana qui sotto… TechCrunch e Columbia hanno fatto un po’ di confusione con i dati aggiustati in base all’inflazione…

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

  • fact-checking sul fact-checking (è capitato anche a me redigendo il pezzo su apple): l’articolo di techcrunch si basa a sua volta su un articolo della columbia journalism review, il quale conteneva un errore. ora è stato corretto:

    “* CORRECTION: Let me rap myself on the knuckles here for the above update, which was flat incorrect. As commenter JD points out, IBM’s 1967 market cap was not $1.3 trillion in real dollars, it was $192.3 billion. The NYT’s data was already adjusted for inflation.”

    (http://www.cjr.org/the_audit/misleading_and_incomplete_cove.php; nel pezzo di techcrunch è stato segnalato soltanto nei commenti, per ora)

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video