Home » media » Diritti di Facebook: ritirata immediata
media

Diritti di Facebook: ritirata immediata

Facebook ritira la nuova versione delle condizioni di servizio. Dopo un paio di giorni di discussioni. Partite da un post di Consumerist. E promette di uscire con una nuova nuova versione delle condizioni di servizio scritta in modo che tutti la possano capire.

Ecco dunque il nuovo post di Zuckerberg:

“A couple of weeks ago, we revised our terms of use hoping to clarify
some parts for our users. Over the past couple of days, we received a
lot of questions and comments about the changes and what they mean for
people and their information. Based on this feedback, we have decided
to return to our previous terms of use while we resolve the issues that
people have raised”.

Mica male come reattività. E anche l’impostazione del percorso per trovare le risposte non è male. Insomma: la materia è difficile e Facebook dichiara che la vuole risolvere in modo onesto. D’altra parte se non avessero operato questo cambio di rotta avrebbero rischiato grosso.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

  • Bene il passo indietro: credo che nessun social network, a maggior ragione Facebook, possa non tenere conto della voce degli utenti.
    Altro fatto positivo: il box d’avvertimento della questione dei ToS direttamente nella homepage del profilo.

  • Un’inversione di marcia per quanto riguarda la gestione della privacy mi sembra una mossa sensata e intelligente.
    Onestà e trasparenza potranno mettere l’animo in pace di quelli come me, che si limitano nel social network proprio per via delle perplessità che suscitano le attuali condizioni di utilizzo, che sostanzialmente e potenzialmente mi lasciano nelle mani di mr. Facebook, al buio.
    Il popolo del web otterrà un’altra vittoria, a favore della trasparenza?

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video