Home » perplessità » Rice amara
perplessità

Rice amara

Condy Rice aveva dunque approvato la pratica della tortura. Jay Rosen commenta richiamando un pezzo magistrale di Andrew Sullivan. La tortura genera false confessioni. Adatte a una politica che guarda alla realtà con gli occhi dell’idelogia. E dunque falsifica la realtà.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

  • Luca, la CIA non usa(va) la tortura per fare “confessare” qualcuno (uso giudiziario) ma per avere informazioni (uso di intelligence). C’è un bellissimo (come sempre) saggio breve di Friedman su questo, se ti interessa te lo mando. Quindi non genera “false confessioni” ma da’ solo informazioni che vengono verificate, collegate ad altre informazioni etc. Un po’ come faceva Mani Pulite all’inizio con la carcerazione preventiva. Poi si sono persi e hanno pensato che le informazioni fossero prove a carico di chi le aveva date. E infatti, assoluzioni su assoluzioni. (Di Mani Pulte, intendo. Tutto il resto è noiosa propaganda anche un po’ frusta. Questa sì ideologica e falsa e bugiarda. Ma ci siamo abituati, ormai. Quindi tireemm innaz, come diceva quello.

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video