La società della trasparenza, Byung-Chul Han

Sarebbe un testo da leggere per tutti, “La società della trasparenza”, di Byung-Chul Han. Il filosofo coreano che insegna a Berlino discute con straordinaria lucidità del mito della trasparenza e lo accosta all’ideologia della perfetta circolazione della moneta, alla concezione efficientista della tecnologia dell’informazione, alla società dell’apparire. Ne emerge una critica fortissima del mito secondo il quale la trasparenza è giusta, bella e vera di per sé. Un’argomentazione da discutere ma che lascia il segno.

20140721-141653.jpgScrive il filosofo: “Nessun’altra parola d’ordine oggi domina il discorso pubblico quanto il termine ‘trasparenza’. Essa è enfaticamente invocata soprattutto in riferimento alla libertà d’informazione. (…)

Le cose diventano trasparenti quando si liberano da ogni negatività, quando sono spianate e livellate, immesse senza opporre alcuna resistenza nei piatti flussi del capitale, della comunicazione e dell’informazione. Le azioni diventano trasparenti quando si rendono operazionali, quando si sottopongono a un processo di misurazione, tassazione e controllo. Il tempo diventa trasparente, quando è ridotto alla successione di un presente disponibile. (…)

Chi riconduce la trasparenza unicamente alla corruzione e alla libertà d’informazione, ne misconosce la portata. La trasparenza è una coercizione sistemica che coinvolge tutti i processi sociali e li sottopone a una profonda mutazione. (…) Questa coercizione sistemica rende la società uniformata. In ciò consiste il suo tratto totalitario…

Un mondo che consistesse solo di informazioni e che definisse comunicazione la loro circolazione indisturbata, assomiglierebbe a una macchina…”

Articoli Correlati

  • 26/04/2009 “Cambiare il mondo”/3. Oltre lo scenario di crisi I nostri politici dicono che la crisi è quasi risolta. Anche perché sanno che il primo fattore che può agire a favore del suo superamento è il recupero di una certa fiducia nel futuro. Se si ha fid...
  • 06/03/2011 La scuola dei cittadini – Martha Nussbaum – e l’Italia Martha Nussbaum scrive un libro coinvolgente, un libro di lotta per la salvaguardia e l'approfondimento della cultura pubblica: cioè per la cultura dei cittadini, per il sapere comune di chi convi...
  • 22/11/2009 BookBlogging – Miseria del millennio Alberto Salza ha scritto un libro magnifico. Vuole essere un uomo invisibile, Salza, ma il suo libro non passa inosservato. Da antropologo Salza dice di credere nel metodo di rendersi il più possib...
  • 06/09/2013 Big Data: the book Nel 2000 il 75% delle informazioni era raccolto sulla carta, sulla plastica magnetica, su altri supporti analogici e solo il 25% era in digitale. Nel 2013, l'analogico è ridotto al 2% mentre il 98%...
  • 26/10/2012 Telmo Pievani parla della Vita Inaspettata (video originale) L'evoluzione della vita, l'apparizione dell'homo, le varie specie di esseri umani che hanno convissuto, hanno popolato la terra, mescolandosi, emigrando, inventando soluzioni inaspettate per modifi...
  • 17/04/2014 Ryan Holiday: Credimi! La manipolazione della realtà genera realtà. La percezione della realtà genera un contesto nel quale la società crede di vivere. E le persone agiscono di conseguenza. La manipolazione della percezione avviene attraverso un insieme di tecniche...

2 Commenti su “La società della trasparenza, Byung-Chul Han

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>