News apps su Facebook

Le apps pensate per diffondere le news su Facebook sono oggetto di un’analisi su Poynter cui vale la pena di prestare attenzione. Le apps sembrano in effetti riuscire a far funzionare molto bene la logica della segnalazione di notizie tra pari tipica della vita quotidiana su Facebook, con buoni risultati in termini di traffico per chi ha pubblicato le notizie stesse. Google News sembra una soluzione ormai quasi antica. Facebook è contemporanea. Ma la storia non è finita.

Articoli Correlati

  • 11/01/2013 AuthorRank: varrebbe la pena di saperne di più La valutazione della rilevanza su Google era sempre stata basata sulle pagine e il numero di link che puntavano verso di esse. Con l'introduzione di AuthorRank, Google tiene conto della rilevanza d...
  • 20/08/2010 Facebook Places: consigli Il servizio Places di Facebook non si può provare dall'Europa, per ora. Quindi vale la pena di leggere che cosa ne pensano gli americani che l'hanno provato. Per quanto riguarda la privacy c'è una ...
  • 25/07/2015 La storia di Twitter alla radio. E una vecchia storia di Steve Jobs Ritrovo una recentissima trasmissione a WikiRadio, di Rai3, dedicata alla storia di Twitter. È stato divertente registrarla, tutta d'un fiato. Bravissimi i produttori che l'hanno messa insieme. Mag...
  • 19/02/2009 Diritti di Facebook: chiose Nella comunicazione di ieri con la quale Mark Zuckerberg annunciava il ritiro delle nuove condizioni di utilizzo di Facebook c'è un passaggio che vale la pena di chiosare.«More than 175 million peo...
  • 30/01/2010 Google abbandona Explorer 6 La tua azienda usa ancora Explorer 6? Non di dà la possibilità di aggiungere un altro browser al tuo pc? O il tuo vecchio computer di casa ha ancora il vecchio browser che ci hai trovato preinstall...
  • 20/09/2009 Project Retweet Twitter sta prendendo in considerazione l'idea di cominciare a gestire i retweet. Il sistema è attualmente autogestito dagli utenti, spesso con l'aiuto di qualche client. Ma nella forma attuale pro...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>