Rinvio, ma non ad personam

Il ddl sulla prostituzione è rinviato. Tecnicamente non può essere un rinvio ad personam. Perché l’utilizzatore finale in luoghi chiusi non è punibile.

Intanto, un meraviglioso dibattito sul New York Times che riguarda come i politici superano gli scandali di tipo pruriginoso. Chiedono scusa, si dimettono, si fanno perdonare. Ma nessuno fa finta di niente, in America.

Articoli Correlati

  • 17/12/2010 Cortei come vorremmo che fossero Sandrone Dazieri - grande cuore - scrive sul giorno più caldo dell'inverno romano. Sembra dire: si può sbagliare a scrivere la propria vita, ma si sbaglia di certo a voler scrivere a forza que...
  • 21/05/2009 Infelici perché incerti Una fase di grande incertezza sul futuro rende le persone più infelici. E a quanto fare l'incertezza sul futuro fa stare male più che la certezza di un imminente accadimento negativo. via New York ...
  • 24/03/2009 Infrazioni europee ad personam La Commissione Europea ha avviato una procedura d'infrazione contro l'Italia sulla questione del riutilizzo dell'informazione del settore pubblico (via Jc). La questione, che per esempio riguarda i...
  • 25/06/2010 Ipercritica della ragione italica Dice la Doxa che l'Italia ha un'immagine abbastanza buona all'estero. Ma se si fa il rapporto tra l'immagine all'estero e l'immagine dall'interno, l'Italia è la penultima in classifica, mentre l'ul...
  • 20/09/2010 Priorità di Gmail Luca Filigheddu dice che ha spento l'opzione che autorizzava la sua Gmail ad applicare l'algoritmo per filtrare la posta in funzione dell'importanza dei messaggi. Perché Luca usa molte etichette pe...
  • 15/06/2015 I lavaggi di Gulliver Il capo della HSBC, Stuart Gulliver, ha spiegato come e perché la sua controversissima banca dovrà tagliare 50mila posti di lavoro. Di certo non ha ridotto i motivi delle controversie. Ma la ripuli...

1 Commento su “Rinvio, ma non ad personam

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>