Home » innovazione

innovazione

innovazione

Quinta Venezia

Stefano Quintarelli è perplesso sulla rete pubblica wifi a Venezia, soprattutto per il rapporto costi-benefici. I commenti al suo post segnalano altre perplessità e qualche incoraggiamento, soprattutto in considerazione dei molti servizi pubblici che il Comune ha reso disponibili e più facili in questo modo.  Il punto è che bisogna vedere quali e quanti nuovi servizi nasceranno grazie all’esistenza di questa rete. E all’energia che sarà spesa da chi l’ha voluta per favorire l’ecosistema dell’innovazione a Venezia.  E’ chiaro che il modello è rischioso. Ed è chiaro che...

innovazione

Gadget e budget

A quanto pare i Kindle sono già finiti. Venduti. E gli iPhone scarseggiano. Non è la prima volta. Ma questo avviene durante una crisi profonda.

innovazione

Robot lettori

La Darpa sta cercando di ottenere, con la Bbn Technologies, un sistema per leggere automaticamente il web e trovare informazioni utili per vincere le guerre. Cnet.

innovazione

Reazioni di concetto

Conceptfeedback offre un servizio per testare il design di un’iniziativa che si vuole sviluppare sul web. A sua volta avrebbe bisogno di feedback. Ma l’idea è interessante. (via Killerstartups)

innovazione

Acer, Intel e Google

I notebook di Acer con Android. E i netbook di Acer con Moblin. Windows sta perdendo quota. E non ne guadagna nei telefoni.

innovazione

Nuvola aperta

La vittoria concettuale dell’open source, che ha ormai convinto tutti, persino le imprese, della sua affidabilità, ha reso un po’ meno importante il lock-in dovuto ai sistemi proprietari. Ma il cloud computing sembrerebbe ricreare una nuova forma di lock-in: come spostare i dati una volta che siano sul sistema di un provider? Se lo domanda l’Economist. Che risponde: sono preferibili i provider che consentono un facile spostamento dei dati. Per indirizzare il cloud computing fin dalla sua nascita verso l’interoperabilità. E’ probabile peraltro che si debba ripensare anche tutta la questione...

innovazione

L’inchiostro elettronico taiwanese

E allora la taiwanese Prime ha annunciato di voler acquistare la E-Ink, pioniere dei display per libri e giornali elettonici. Dai prof del MediaLab che avevano fondato E-Ink è arrivata in più di dieci anni tutta l’ondata di novità che ha reso possibile tra l’altro il Kindle. E che oggi rende possibile l’enorme conversazione sui lettori digitali, considerati uno dei possibili futuri dei giornali. (Un commento di GigaOm). A parte il fatto che questo scenario è solo uno dei diversi possibili. E a parte che per esempio l’iPhone e i suoi successori o competitori sono potenziali lettori di ebook e...

innovazione

Mappa di Twitter

Steve Rubel propone una mappa del futuro di Twitter. Non è soltanto un bell’esercizio. E’ anche un’idea per sostituire il ppt nelle presentazioni. Da vedere.

(Una considerazione laterale: per Steve, Google è un’azienda del settore dei media. E’ giusto. Ma è a sua volta un segno dei tempi: forse solo cinque anni fa sarebbe stata considerata un’azienda della tecnologia…).

innovazione

Perché Bing

La concorrenza può far bene. Anche se è tra due monopolisti. Ci sarà certamente qualcuno che sceglie Bing solo per non usare Google. E questo può avere delle conseguenze di vario genere. Detto questo, resta poco chiaro quale sia il punto di forza sul quale conta Bing per differenziarsi dal concorrente. Emergerà nel tempo? Le prove effettuate finora segnalano soprattutto che Bing sta al passo con Google. E’ sufficiente? Oppure alla Microsoft stanno pensando qualcosa che non si è ancora capito? Anni fa sono stato alla presentazione in anteprima della prima versione del motore di Microsoft. Il...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video