Home » Newsletter » Power law. E altre leggi scientifiche che dovremmo conoscere meglio secondo Edge
Newsletter

Power law. E altre leggi scientifiche che dovremmo conoscere meglio secondo Edge

Quest’anno la mia risposta alla domanda di Edge è stata dedicata alla power law, una regolarità statistica che emerge nei sistemi complessi a rete e che mostra una sorta di tendenza alla polarizzazione.

La domanda di Edge di quest’anno è stata concentrata sulla ricerca delle conoscenze scientifiche che dovrebbero essere meglio conosciute. Ne ho scritto su Nòva100:

La scienza è il modo più affidabile per generare conoscenza. È la convinzione della comunità di Edge che ogni anno, da vent’anni, si ritrova intorno al suo storico animatore John Brockman per rispondere a una grande domanda capace di interpretare la contemporaneità. In questo periodo, però, la conoscenza empiricamente provata col metodo scientifico è immersa in una quantità di informazioni di qualità varia e di provenienza imprecisata che sembrano mettere in discussione la credibilità di qualunque convinzione e di ogni consenso intorno all’esperienza pratica della realtà. Sicché ci si può chiedere: la conoscenza scientifica è abbastanza conosciuta? E soprattutto il metodo scientifico è abbastanza riconosciuto come il più affidabile? Per questo, probabilmente, Brockman ha chiesto alla sua comunità di scienziati, ricercatori, intellettuali e interpreti creativi di rispondere a una domanda apparentemente semplice: «Quale concetto scientifico dovrebbe essere più diffusamente conosciuto?». (L’articolo prosegue su Nòva100.)

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video