Riccardo Sabatini, da vedere

Il video è un percorso divulgativo nelle possibilità offerte dalla genetica. E non c’è molto altro da fare che guardarlo con piacere. Un passaggio da sottolineare è quanto Riccardo Sabatini mostra come gli italiani siano sempre fuori dagli schemi.

Articoli Correlati

  • 02/11/2014 Post hoc ergo propter hoc. Da Joan Robison a Susan Etlinger Susan Etlinger, a TED, cita la famosa formula che Joan Robinson aveva pensato per spiegare come si può sbagliare guardando ai dati senza senso critico: post hoc ergo propter hoc è l'errore tipico d...
  • 14/05/2016 Senza paura dei robot    Oggi al Salone del Libro di Torino, Roberto Cingolani, IIT, ha spiegato quello che sta facendo nella robotica. Una sorta di imitazione biomeccanica dell'evoluzione per via genetica. E ...
  • 05/04/2014 Don’t panic. Preparandosi a un convegno sui modelli familiari vale la pena di guardare questo video Devo preparare un contributo di venti minuti sui modelli familiari emergenti. Già. A quanto pare, all'incrocio tra un passato di storico della famiglia e un presente di giornalista dell'innovazione...
  • 16/07/2015 Le ipotesi ostinate Interessante sintesi di esperienza sull'evoluzione dei modi di lavorare e di parecchie altre dinamiche sociali su Segnali di Futuro. Per esempio: Ipotesi 3: Lavoro e civismo non sono più ...
  • 23/07/2009 Ci credo Incontrato Riccardo Luna, di Wired Italia, qui a Ted. Commenta: "Questi credono davvero che stanno salvando il mondo". Penso che crederci sia il primo passo, necessario e non sufficiente, per cambi...
  • 08/07/2015 Quanto dura un’azienda? Secondo il Santa Fe Institute, un'azienda in genere dura 10 anni. Indipendentemente da quando è nata o da che cosa produce, intorno ai 10 anni con buone probabilità chiude o è comprata da un'altra ...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>