Un inatteso competitor per i paesi che sperano di attrarre capitali alla filiera delle startup

Il Pakistan si presenta. Tenta di apparire come il posto giusto dove investire in startup o aprirne una. In effetti, la connessione umana con Silicon Valley è piuttosto precisa, con tutti i pakistani che ci lavorano. Ma la presentazione riportata qui sotto fa notare un ambiente piuttosto favorevole sul piano della regolamentazione, un mercato interno ampio e crescente, una disponibilità di universitari molto ampia.

[hang2column width=”599″]

[/hang2column]

1 Commento su “Un inatteso competitor per i paesi che sperano di attrarre capitali alla filiera delle startup

  1. Certo che vedere questi paesi che fino a poco tempo fa venivano considerati del ‘terzo mondo’, diventare una possibile fonte di investimenti delle Nostre start up fa impressione, molta impressione

Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *