Salute, bugie, propaganda e qualità dell’informazione

Salvo Di Grazia scrive Medbunker, blog di informazione sulla salute. Il suo libro “Salute e bugie” esce in tempo per cogliere ancora nell’aria la vicenda Stamina. Il libro è una miniera di casi, inchieste e fatti.

libro-digrazia

La qualità dell’informazione sulla salute e la medicina è un valore di primaria importanza, ovviamente. Ma in un paese predisposto a credere ai “maghi” e nel quale per trent’anni ha affidato alla chiacchiera televisiva più che all’approfondimento scientifico la generazione di opinioni, si è creato un ottimo terreno di coltura per il business di vari ciarlatani che propongono le cure inutili o fasulle alle quali allude il sottotitolo di Di Grazia.

Se tutto è opinione e ogni pensiero viene valutato nella chiave dell’interesse o del fazionismo, anche le notizie critiche sulle cure più o meno estemporanee che vengono fuori appaiono semplicemente delle opinioni come le altre, anche se provengono da scienziati di valore mondiale. Se chi fa informazione non studia e non si fa un’idea propria, metodologicamente trasparente e indipendente, ma si limita a “sentire tutte le campane”, il pubblico tende a pensare che qualunque opinione in fondo valga quanto un’altra, oppure si schiera col suo “partito”. Se poi chi manipola l’informazione riesce a far credere che un’opinione è quella che è sostenuta dalla “pancia del popolo” i media “popolari” non si azzardano a contrastarla.

Temi ben noti in politica. E che però quando arrivano alla medicina diventano inaccettabili. Del resto, contaminando tutto di interesse e fazionismo, si finisce col generare depressione e sconcerto in qualuque materia. Il metodo con il quale si genera l’informazione è più importante dello schieramento al quale l’informazione fa piacere.

Articoli Correlati

  • 06/02/2011 Libri per passione – Cervello, felicità, domani Alva Noë. Sulla scorta delle nuove opportunità tecnologiche che consentono di leggere l'attività cerebrale come mai in precedenza si era sognato di poter fare, la teoria della coscienza è stat...
  • 06/07/2012 Le conseguenze di una riflessione La scienza delle conseguenze è un lungo post pubblicato da 40K in un mini-ebook per la collana Unofficial. È una specie di esperimento per il tenutario di questo blog. Non è tanto una sonda nel fut...
  • 21/04/2013 Web, politica, vita quotidiana. Gianni Riotta. La lunga durata A Verona, contemplando lo scorrere dell'Adige. La realtà che passa e che resta, certo, a seconda dei punti di vista. Il grande colpo di scena, paradossalmente, si ripete ogni anno un giorno di prim...
  • 21/11/2011 Libri – IO EDITORE TU RETE – Sergio Maistrello Sergio Maistrello pubblica in ebook il suo nuovo libro, Io editore tu rete. Grammatica essenziale per chi produce contenuti, Apogeo. Sergio è un attentissimo osservatore della dinamica della rete ...
  • 01/04/2015 Architettura dell’informazione: Elizabeth Buie sul WIAD Elizabeth Buie, autorità internazionale dell'architettura dell'informazione, ha fatto esperienze importantissime sull'innovazione dell'interfaccia dei sistemi pubblici a favore dei cittadini. Sotto...
  • 23/04/2011 Applausi per Luca Sofri Applausi per Luca Sofri. Il suo libro è coraggioso, divertente, veloce, intenso e profondo.Sì, non è che parli dell'Italia tra vent'anni. Parla di noi che la stiamo preparando. Con quello che vorre...

4 Commenti su “Salute, bugie, propaganda e qualità dell’informazione

  1. The problem with health information is much simpler: interested money affecting research through funding, news through advertising and doctors with trip to exotic conferences and other sleazy perks.

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>