Citizenville. Gavin Newsom. Come decidere per la convivenza

Gavin Newsom è stato sindaco di San Francisco. Ora è Lieutenant Governor di California. Quando ha ricevuto il presidente dell’Estonia, anni fa, gli ha descritto la sua ultima innovazione con grande orgoglio: gli abitanti della sua città avrebbero potuto pagare il parcheggio con il cellulare. Il presidente estone sembrava non capire. Newsom pensò che fosse una tecnologia troppo avanzata perché potesse essere compresa da un capo di stato dell’Europa dell’est. Ma fu costretto a stupirsi. Il presidente estone lo guardava senza capire in che cosa consistesse la novità perché nel suo paese questa soluzione era una realtà normale da molti anni.

Newsom racconta questo aneddoto con la giusta umiltà che chiunque, anche chi vive a San Francisco, deve nutrire nei confronti dell’innovazione. Che coinvolge studiosi, tecnologi e, spesso, cittadini che sanno molto di più di chi è convinto di sapere.

Ma come decidere insieme sull’introduzione di innovazioni che riguardano la convivenza civile? Ne parla nel suo libro Citizenville che chi scrive sta leggendo. Ma già dalle prime pagine un punto è chiaro: il libro va letto. Il tentativo è suggestivo: visto l’impegno che le persone mettono nel gestire fattorie e città digitali online, perché non dovrebbero poter essere coinvolti con lo stesso impegno e molta più concretezza nella gestione delle decisioni pubbliche sulla città che abitano?

Questa è un’impostazione da prendere in considerazione quando si parla di politica e web. Perché può essere un gioco molto serio e divertente.

Intanto, si veda:
Massimo Chiriatti
Massimo Mantellini
Giuseppe Granieri
Giovanni Boccia Artieri

Add Your Comments

Disclaimer
Your email is never published nor shared.
Required
Required
Tips

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <ol> <ul> <li> <strong>

Ready?