Steve Grossan e il ruolo culturale di Google

Steve Grossan è tecnologo e storico. Il suo lavoro per Google è anche quello di gestire iniziative a sfondo culturale di grande importanza. LabKultur si pone alcune domande:

Thus, Google interferes with the cultural heritage of mankind, easily overriding national borders and conflicts of civilisation.
By choosing Paris as the new headquarters for its new institution, just proves the enormous strength Google has – even la Grande Nation is enthusiastic about it. Is this the beginning of a paradigm change in policies concerning culture or cultural heritage which have been handled by the respective nations so far? Does Google leave its mark on human culture for good? Is Google our friend, or are we all a bit Google-gaga?

Domande sensate. Ma ancora una volta il problema è quello di digerire le conseguenze del cambiamento che pone al centro della dinamica le grandi piattaforme capaci di organizzare le informazioni a livello globale. Ma organizzare la conoscenza è un’altra cosa. Google ha cambiato le strategie di memorizzazione facilitando il reperimento di molte informazioni che vanno ricordate. Ma i suoi algoritmi non sono fatti per conoscere e riconoscere il loro valore in termini di generazione di consapevolezza. I percorsi per questo genere di riconoscimento sono ancora largamente al di fuori della piattaforma. E lasciano spazio ad altre iniziative e capacità purché sappiano come confrontarsi con il nuovo ambiente digitalmente modificato.

Articoli Correlati

  • 18/05/2012 Richard Gingras. Il compito culturale di Google e l’informazione In pieno flusso di informazioni, la tendenza del momento, parziale e importante, è chiara. Mentre i vecchi giornali si stanno aggiustando lentamente alla nuova condizione digitale, proprio quando a...
  • 12/03/2013 Google Glass. L’occhialeria italiana ci pensa? Google Glass avanza. Il progetto si pone grandi problemi di design del software e prova soluzioni a getto continuo (Verge). Ma ci sono anche temi di design dello hardware. E poiché tra i più bravi ...
  • 20/08/2014 Un problema dimenticato del diritto all’oblio È complicato. Il diritto all'oblio resta un principio in cerca di equilibrio. Come previsto (Guardian), la decisione della Corte Ue ha lasciato aperte troppe questioni e il problema della relazione...
  • 14/05/2014 La legge e l’algoritmo. Google, la Corte Ue e l’ecosistema di internet L'immagine di una persona che non conosciamo è quella che Google restituisce nella prima schermata quando ne cerchiamo il nome online. E' l'esperienza raccontata da Aaron Balick nel suo bellissimo ...
  • 23/05/2012 Macao senza patria La ricostruzione delle vicende del Macao fatta da Global Voices e l'aggregazione di notizie realizzata da Micheket hanno mostrato l'importanza e l'ampiezza dell'interesse suscitato dalla manifestaz...
  • 15/04/2015 Dieci settimane per Google E quindi l'Antitrust europea ha fatto il passo che serve per decidere se Google merita una super multa per abuso di posizione dominante. E ha aperto anche un'indagine su Android per decidere se Goo...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>