Fet11 – le ambizioni della ricerca europea

C’è chi sta progettando il primo completo simulatore del cervello umano, chi fa stormi di robot che si organizzano da soli per raggiungere un obiettivo, chi sta creando la tecnologia per riempire la nostra vita di sensori: per proteggerci e proteggere l’ambiente. C’è tanta scienza, bella tecnologia, moltissima ambizione nell’Europa dell’innovazione. Mancano gli eroi, i modelli sociali, il fascino: o meglio, ci sono ma non appaiono. Fet11 è una grande occasione per comprendere che l’Europa ce la può fare, ma solo se ritrova l’orgoglio del suo progetto con un’energia contagiosa che attualmente, purtroppo non traspare.

Personalmente ho contribuito con grande orgoglio ai lavori del panel sul progetto del “museo del futuro”.

  • 13/02/2012 Shut-down and start-up Un sistema bloccato, nei computer, si spegne e riaccende. Ma sembra che stia succedendo anche all'economia italiana. Purtroppo ci sono alcune strade che si stanno chiudendo, con grandi sofferenze p...
  • 27/02/2015 La Napoli sotterranea dell’innovazione può emergere La serietà di livello internazionale dell’innovazione che si fa all’Stm di Arzano, la forza d’attrazione della Città della Scienza di Bagnoli, la qualità connettiva del programma Neapolis innovatio...
  • 24/11/2015 Dopodomani arrivano i robot Giovedì 26 esce il primo numero di Lezioni di futuro, di Nòva con il Sole 24 Ore. Il titolo è: Arrivano i robot. Esplora questo enorme filone di innovazioni, nel quale gli italiani non sono certo i...
  • 27/02/2011 Il rivelatore di boiate Howard Rheingold propone da tempo una riflessione e un metodo pratico sulla "crap detection", l'attività di distinguere le boiate dalle informazioni credibili su internet.Propone di alimentare la c...
  • 19/12/2011 La contraddizione tra rigore e crescita è falsa Non c'è contraddizione tra rigore e crescita.C'è contraddizione l'approccio alla crescita orientato al breve termine e quello orientato al lungo termine. Nel primo prevale la speculazione e il fatt...
  • 27/04/2013 Non sono gli avvocati a salvare i giornali. Gli editori e Google. Giua, Barron, Ingram… #Ijf13 Google è amico o nemico degli editori? I casi della Francia e del Belgio, la lunga gestazione di nuove norme in Germania, una critica latente in molti altri paesi d'Europa dimostrano che gli editor...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *