Ozzie senza pc

Ray Ozzie aveva previsto il software come servizio che la Microsoft sotto la sua guida ha inseguito per anni. In parte riuscendo, in parte restando indietro (come Ozzie stesso dice). Cinque anni dopo prevede un mondo senza pc, o forse meglio nel quale il pc non è più al centro del sistema. E senza che i due fatti siano esplicitamente collegati, Ozzie lascia la Microsoft. (Un commento di Mary Jo Foley)

Add Your Comments

Disclaimer
Your email is never published nor shared.
Required
Required
Tips

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <ol> <ul> <li> <strong>

Ready?