Home » innovazione

innovazione

innovazione

Si misura l’innovazione?

Rileggendo un pezzo dell’anno scorso pubblicato su BusinessWeek sulla misurazione dell’innovazione si capisce perché è molto lontano il momento in cui arriveremo a un modello condiviso di misurazione dell’innovazione.
Nel pezzo si citano i cinque metodi oggi più diffusi nelle aziende per misurare l’innovazione:

R&D spending as a percentage of sales (77%)
Total patents filed/pending/awarded/rejected (61%)
Total R&D headcount (59%)
Current-year percentage sales due to new products released in the past six years (56%)
Number of new products released (53%)

innovazione

Enginepistemologia

Guido Vetere discute sulle conseguenze della dichiarazione di Erick Schmidt, il capo di Google, secondo la quale il motore di ricerca deve passare dalle parole ai significati per consentire agli utenti di trovare le informazioni che veramente cercano. Per Vetere questo significa passare dal “detto” al “fatto”. Oggi, dice Vetere, Google cerca tra le parole che i siti dicono. Sta agli utenti valutare se ci sono informazioni vere o sbagliate. Ma se Google vuole andare al loro significato e restituire agli utenti quello che veramente cercano, alla fine dovrà cercare tra i...

innovazione

Dalle parole al significato

Eric Schmidt risponde a un’intervista di TechCrunch sul futuro dei motori di ricerca. E concentra il suo pensiero su un’idea centrale: Google e i motori di ricerca devono passare dalla focalizzazione sulle parole alla focalizzazione sul significato. Insomma. Si passa dalla modalità “database”, con parole chiave e risposte in qualche misura preordinate a una modalità più complessa, nella quale il motore si chiede “che cosa intendi chiedere davvero?” Si direbbe però che di fronte a questo problema ci siano due strade.  La prima, apparentemente preferita da Google, è...

innovazione

Feeling Hype

Esagerazioni. Se ne vedono ovunque. Anche per sostenere l’importanza di innovazioni che in effetti hanno qualcosa di fondamentalmente interessante.  Lo hype è parte integrante del processo innovativo per molte tecnologie che richiedono uno sforzo iniziale per l’adozione. Il problema è che si può fare hype, si può fare una comunicazione esagerata anche su tecnologie che non hanno nulla di veramente interessante. Si chiama processo di illusione-delusione ben conosciuto specialmente in Italia. Ma anche il processo successivo (ho-avuto-troppe-delusioni-dunque-non-mi-illudo-più) è negativo e...

innovazione

Chrome non decolla ancora

Google ha dovuto cercare un accordo di distribuzione con Sony per rivitalizzare la diffusione di Chrome, ferma al 2% degli utenti di internet, contro il 68% dell’Explorer di Microsoft e il 25% di Firefox. Che dopo un anno dall’uscita – cioè al punto in cui è oggi Chrome – era riuscito a convincere l’8% degli utenti. Dati Net Applications. Perché non decolla? Perché la concorrenza è migliore di quella che aveva di fronte il primo Firefox. Perché Google non ha convinto i trend setter e non ha neppure provato a fare il rumore che avrebbe fatto se qualche appolista avesse lasciato...

innovazione

Smarphones e wi-fi

I celllulari tipo iPhone e Android stanno rendendo il wi-fi interessante. Ne parla Om Malik. E Google Voice. 

Nonostante le mille difficoltà poste dalla legge italiana (e nonostante le controversie nate intorno alle iniziative come quella di Venezia), chi lavora sul wi-fi partecipa allo sviluppo.

innovazione

Arriva

Chrome per Mac…
berreb: We all want the fatest web browser on earth and today the answer is #Google #Chrome 4.0 for #Mac 😉
9 minutes ago

innovazione

Found in translation

Traduzioni realizzate da persone. Si accumulano in un wiki che si aggiorna con un’interfaccia piuttosto facile. E diventano, frase per frase, riutilizzabili da altri. Il computer mette insieme i pezzi, prova con traduzioni che non sono ancora state fatte da nessuno e chiede di migliorarle, aggiorna le traduzioni fatte in passato con i miglioramenti successivi. Una soluzione soggetta al vandalismo, ma anche alla solidarietà intelligente. Speriamo che prevalga quest’ultima: la vera cultura della rete. MyMemoryTranslated.

innovazione

Apple, Google, Microsoft

Apple non è mai stata forte in logica dell’internet. Ma è comprensibile: Apple ha sempre fatto prodotti disegnati per funzionare come sono. E per funzionare bene. Microsoft ha fatto persino più fatica di Apple ad adattarsi alla rete senza tentare di dominarla. E ora si trova a dover difendere i suoi prodotti core. Google ovviamente è più avanti su tutta la linea, per quanto riguarda internet. Casomai ha difficoltà a capire come mantenere una cultura geek, producendo software ma vendendo pubblicità. Ho l’impressione che ci siano dure battaglie strategiche in arrivo. Ma che non siano proprio...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video