Bernie Hogan e la morale di Facebook

Bernie Hogan si interroga sulla dimensione morale di Facebook (TLS).

Questa è la premessa:

Facebook is the world’s largest and most powerful social network: membership is creeping up on 2 billion people. It’s been linked to some of the world’s most significant social movements of the past few years, from the Arab Spring to Black Lives Matter. When the Paris and Orlando shootings happened, like many people, I turned to Facebook to see if my friends were safe. Facebook does not merely host some data about our relationships, but operates for many as the de facto site for maintaining contact with friends and family.

If Facebook is this important both in social and political life, does it then have an ethical responsibility to its users? It appears that the site already enshrines these responsibilities in its “core principles”, including the “freedom to share and connect”, “equality”, “social value” and “transparent process”. These are admirable goals; alas, they do not always hold up in practice.

E queste sono le sue conclusioni:

Facebook’s blind emphasis on openness undermines the complex and often mutually incompatible facets of our lives. Facebook has collected an unprecedented trove of data about its users. It is time they consider ways to use this information to bring users together across political, ideological and cultural lines, rather than either hide us from each other or push us into polarized and hostile camps

Categorie:

Articoli Correlati

  • 05/02/2017 Il giusto posto della scienza Michael Crow e altri scrivono: The rightful place of science: politics. Un libro intenso sull'impegno necessario per superare questa fare si oscurantismo confusionario e politicamente - oltre che f...
  • 15/03/2017 Esempi di iniziative civiche Per chi sia interessato ai media civici e alle risposte che la società può sviluppare per rispondere alla crisi della coesione sociale intorno a progetti orientati al bene comune, mentre tanti parl...
  • 23/11/2016 Articoli da rileggere sulla crisi della verità nel sistema dell’informazione Three days after removing human editors, Facebook is already trending fake news, 29 agosto 2016, Washington Post. Guardian CEO David Pemsel tells us how much damage Google and Facebook are doing t...
  • 11/06/2015 Da Snowden a Cook Edward Snowden ha raccolto i suoi pensieri in un articolo per il New York Times che mostrava quanta strada abbiano fatto le informazioni che ha reso note sulla sorveglianza di massa operata dai ser...
  • 11/12/2016 Il coraggio di studiare il futuro Sarà per fatalismo, o per cinismo, ma gli studi sul futuro, in Italia, sono meno diffusi che altrove. Ma la mancanza di un Institute for the future, in Italia, non diminuisce la necessità di guarda...
  • 23/01/2017 Il lavoro della conoscenza Mentre si gli elettori italiani riflettono sui quesiti referendari per emendare, eventualmente, le recenti riforme del mercato del lavoro, il significato stesso di “lavoro” cambia. E la società si ...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>