A proposito di storia e storytelling

Il rapporto Censis 2015 esordisce con queste parole nelle quali si riconosce la penna di Giuseppe De Rita:

«”L’identità di un popolo risiede nella sua storia, in tutta la sua storia, in nient’altro che la sua storia”: è una convinzione di Benedetto Croce ricordata lo scorso anno; una convinzione che, fino a quando qualcuno non ci detterà, dall’esterno e dall’alto, una più nobile identità, resta esatta e da condividere. Almeno da chi fa racconto della nostra storia, al di là della opprimente e spesso deprimente cronaca quotidiana».

È un conforto per chi si era trovato a fronteggiare una sequenza di confuse affermazioni sulla presunta capacità dello storytelling a base di fablab di cambiare l’identità degli italiani.

Vedi:
Il bicchiere a metà. L’identità di un paese non è definita dallo storytelling, ma dalla storia

  • 14/12/2016 Mediaset, Telecom Italia, Vivendi: le somme non sono moltiplicazioni Nella battaglia per Mediaset, Vivendi attacca e Fininvest difende (Sole). Come interpretare questa vicenda? Che cosa vogliono? In questi episodi finanziari ci sono sempre più obiettivi e divers...
  • 04/02/2016 L’economia della politica Martin Shkreli è oggi interrogato di fronte al Congresso americano. gli si chiederà perché la sua Turing Pharmaceuticals ha alzato in una notte il prezzo della Daraprim—a - una medicina usata per c...
  • 14/02/2016 Ma voi come rifareste lo stato digitale? Una domanda aperta Una domanda strategica, latente, fondamentale che viene da porsi quando comincia una nuova fase di rilancio dell'innovazione nel quadro del contributo dello stato alla digitalizzazione del paese (c...
  • 05/07/2015 L'”esperienza utente” è una storia Una buona lettura per oggi: "The 22 rules of UX". L'interfaccia sintetizza una storia immaginata dal progettista e riconosciuta, vissuta, dall'utente. Uno spunto da Valeria Spirovski parte dalle 22...
  • 02/07/2015 Il robot che uccide è un errore umano Già, ma di chi è la colpa? Un robot che normalmente dovrebbe essere tenuto alla larga dagli umani ha ucciso un collaboratore della Volkswagen che stava lavorando vicino alla macchina. Errore umano?...
  • 31/03/2016 Dove va la Telecom Italia? Mentre arriva il nuovo ad Flavio Cattaneo che risponde al raider Vincent Bolloré, resta il presidente Giuseppe Recchi che sa parlare con tutti compreso il governo italiano e che è stato presidente ...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *