George Dyson sull’Nsa come sintomo di malattia autoimmune

George Dyson, storico della scienza, discute della vicenda Nsa e spionaggio via internet (Edge).

Chi non se ne preoccupa è convinto che “tanto non ha niente da nascondere” ma è anche scettico sulla reale portata di quello che le spie digitali possono trovare “sono abile a scegliere quello che condivido online, quindi non possono capire quello che penso veramente”.

The ultimate goal of signals intelligence and analysis is to learn not only what is being said, and what is being done, but what is being thought. With the proliferation of search engines that directly track the links between individual human minds and the words, images, and ideas that both characterize and increasingly constitute their thoughts, this goal appears within reach at last. “But, how can the machine know what I think?” you ask. It does not need to know what you think—no more than one person ever really knows what another person thinks. A reasonable guess at what you are thinking is good enough.

Il punto non è che quello che la Nsa non ci riguarda. Il vero punto è che quello che fa la Nsa è probabilmente inutile. Ma costruisce un sistema di potere. Al quale la Nsa non vorrà rinunciare. E quindi ci dirà sempre che è un lavoro importantissimo.

If we capture all the e-mails in the world, and break all the encryption, we may discover that the world is not nearly as full of terrorists actually threatening the homeland as certain factions are warning us to be afraid of. It may really turn out to just be mostly cat videos (and normal criminal activity). The question is, will the security-industrial complex inform us of that?

Conclusione: si tratta di un sistema fuori controllo che può provocare più danni di quanti ne curi:

The current security hysteria has all the indicators of an autoimmune disease–when the organism starts reacting against itself.

Articoli Correlati

  • 16/01/2012 Bello, buono, vero… Edge: l’eleganza della spiegazione Se è più bello è più vero? Probabilmente non è così. Anche se per dirlo occorre ripercorrere montagne di pensieri. Ma una spiegazione può essere elegante, profonda, bella: e quando la si incontra è...
  • 26/02/2014 Internet corre seri rischi ma si può salvare. Con la conoscenza A forza di Nsa e manovre delle compagnie telefoniche americane la solidità di internet come territorio libero dell'innovazione e della possibilità di sfidare i sistemi consolidati sta subendo duri ...
  • 30/12/2014 Sicurezza, privacy, Nsa e Spiegel. Democrazia in discussione Un nuovo grande articolo sullo Spiegel per spiegare come la Nsa entra nelle conversazioni dei cittadini anche quando sono criptate. E per mostrare quali servizi sono più difficili o forse impossibi...
  • 29/10/2012 George Dyson – La cattedrale di Turing La ricerca senza scopo di lucro. The Usefulness of Useless Knowledge (l'utilità della conoscenza inutile): «La ricerca di queste soddisfazioni inutili finisce, inaspettatamente, per essere la fonte...
  • 27/11/2014 Chiose al Parlamento europeo Mi pare che le decisioni odierne del Parlamento europeo siano state travisate dai difensori dell'attuale stato delle cose. In realtà, sono abbastanza semplici, giuste e tempestive. Nella decisione,...
  • 23/03/2016 L’occasione Telecom La gestione privata è sempre migliore di quella pubblica? È sempre vero che privato è efficiente e pubblico è corrotto? La pessima storia della privatizzazione della Telecom Italia dovrebbe far dub...

2 Commenti su “George Dyson sull’Nsa come sintomo di malattia autoimmune

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>