Qualche primato in effetti conta: secondo Neowin, Chrome supera Explorer

Secondo Neowin il browser di Google, Chrome, ha superato Explorer, il browser di Microsoft, in termini di quota di mercato globale. (Neowin e Saggiamente)

Nel 1995, fino alla quotazione della Netscape, Bill Gates dava del “comunista” a chi gli suggeriva che su internet si doveva regalare il software per tenere le quote di mercato. Alla fine dell’anno, con il 95% dei browser in mano alla neoquotata Netscape, Gates decise che la Microsoft doveva recuperare. In pochi anni di durissima battaglia senza esclusione di colpi, che finì per interessare anche l’Antitrust, la Microsoft riuscì a distruggere Netscape.

La paura di Gates era che il browser, con java, potesse diventare una sorta di sistema operativo di internet, spiazzando il potere del suo Windows. La storia si è incaricata di spiazzare Windows ugualmente. E ora spiazza anche Explorer.

Ma ora, Chrome diventerà una sorta di sistema operativo? Lo è sull’iperportatile un po’ sperimentale di Google. Lo è per il mondo in crescita – lenta – delle webapps. Non lo è per la maggior parte delle persone. E poi: quanti consultano e consulteranno il web usando i browser contenuti in Twitter e Facebook?

Articoli Correlati

  • 02/09/2009 Chrome non decolla ancora Google ha dovuto cercare un accordo di distribuzione con Sony per rivitalizzare la diffusione di Chrome, ferma al 2% degli utenti di internet, contro il 68% dell'Explorer di Microsoft e il 25% di F...
  • 09/07/2012 L’immagine dei potenti: Apple, Amazon, Google In passato, Amazon era lo sfidante del vecchio mondo di fare commercio. Si era data per missione di abbattere i costi inutili di transazione nel suo settore e di modernizzare la distribuzione. È di...
  • 18/12/2009 Microsoft: antitrust e tecnologie La fine della questione Microsoft all'Antitrust europea è un fatto positivo. Le multe enormi che l'azienda guidata da Steve Ballmer era condannata a pagare hanno ottenuto il successo che un duro co...
  • 11/01/2012 Che cosa fanno Google, Facebook, Twitter all’internet come commons Che i commons abbiano un valore economico enorme è un fatto certo. Ma è anche chiaro che una risorsa comune può essere supersfruttata fino a perdere valore per tutti. Un mare pescoso può attrarre t...
  • 21/02/2009 Conversando di simbiosi Massimo Russo ha pubblicato una critica del mio piccolo paper sulla strategia della disattenzione, ho risposto e lui ha risposto ancora con qualche domanda. Per rispondere premetto che dal mio p...
  • 20/04/2011 Povera televisione… MEDIASET: CONFALONIERI, IN BANDA LARGA FAVORITE TLCCOLOGNO MONZESE (MILANO)(ANSA) - COLOGNO MONZESE (MILANO), 20 APR - "Siamo di fronte a una incomprensibile politica di favore verso il mondo delle...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>