Comincia il corso: internet e cultura allo Iulm

Oggi comincia un corso allo Iulm che l’università, nell’affidarmelo, ha deciso di intitolare “Information technology e nuove piattaforme culturali“. Spero che possa servire a chi intende non solo prepararsi a “lavorare” nell’economia della cultura, ma  anche immaginare come contribuire a progettare l’innovazione in quell’ambito.

Perché se c’è una scommessa che si può tranquillamente vincere sul futuro dell’economia della cultura è che le tecnologie digitali avranno sempre più imporanza. E per innovare non si potrà fare a meno di sintonizzarsi sul ritmo della loro evoluzione. Il che non si impara se non partecipando e riflettendo sull’esperienza che si ottiene partecipando.

L’economia della cultura, in questo senso, diventa una disciplina sperimentale: nella quale gli osservatori sono anche le cavie…

Oggi bisognerà mettersi d’accordo sulla conoscenza che la classe ha già e vuole sviluppare intorno a questi strumenti digitali. E poi cominciare a discutere due o tre concetti basilari (tipo: l’intelligenza è ai margini, internet è come una bicicletta per il cervello, il modo migliore per prevedere il futuro è costruirlo…). Buon lavoro a tutti.

Intanto, nelle pagine linkate in questo blog nella colonna più a destra, ci sono alcuni appunti forse utili per le lezioni e le letture tra una lezione e l’altra. Sono davvero solo appunti. E ne mancano un bel po':

Articoli Correlati

  • 02/07/2012 CQSpark e il corso Iulm Gli studenti del corso "Information technology e nuove piattaforme culturali" allo Iulm hanno tra l'altro sperimentatato la piattaforma CQSpark per accedere a contenuti pensati come integrazione de...
  • 17/04/2012 Internet e democrazia Le nomine Agcom si avvicinano. Si moltiplicano le proposte e le aspettative per l'avvio di un processo trasparente in vista di questo decisivo passaggio. L'Agcom è l'autorità dell'ecosistema mediat...
  • 02/11/2014 Le prove ci sono: i carrier che lottano per farsi pagare di più dai grandi concorrenti degradano internet. La neutralità della rete è necessaria Susan Crawford scrive su Medium una storia molto istruttiva sulla guerra dei giganti americani per il controllo e lo sfruttamento degli utenti della rete. Una guerra senza esclusione di colpi bassi...
  • 27/02/2011 Il rivelatore di boiate Howard Rheingold propone da tempo una riflessione e un metodo pratico sulla "crap detection", l'attività di distinguere le boiate dalle informazioni credibili su internet.Propone di alimentare la c...
  • 19/02/2014 Opera digitale tra regole e mercato. Prosperetti, Nicita. Copyright all’Isimm Il tema del copyright nell'epoca di internet sta finalmente decollando per entrare in un nuovo contesto concettuale. Non più soltanto questioni di principio e "muro contro muro", ma innovazione, ad...
  • 03/02/2010 Telecom-Telefonica, uhmm Vincenzo Novari, della 3Italia, davanti al viceministro Paolo Romani, nel corso dell'ultima giornata marconiana, aveva lamentato come il blocco della costruzione della nuova rete veloce italiana fo...

1 Commento su “Comincia il corso: internet e cultura allo Iulm

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>