Knowledge and happiness economy
Media and information ecology

News

Riassunto, referendum
Nel caos degli ultimi giorni di campagna elettorale, faccio una sorta di riassunto. Con ...
MORE

Post

Programma pro-verità per ecologisti dei media
Nel mondo della post-verità, si diffondono molte notizie false. E parallelamente perdono credibilità le notizie vere. Semplicemente entrano nel grande minestrone. Il punto è che questo rende meno rilevante il lavoro di chi cerca notizie vere e di chi promuove valori autentici. Stiamo parlando di un problema che comincia ad essere risolto solo quando la […]
COMMENTI 0
Proporzionali dentro
L’equilibrio dei poteri teorizzato da Montesquieu nel Settecento e divenuto il fondamento delle costituzioni dei paesi occidentali che hanno seguito le orme degli Stati Uniti non è mai arrivato appieno in Italia. Un po’ sì. Ma non fino in fondo. Perché l’Italia non è forte per le sue istituzioni, ma per la sua società. Mi […]
COMMENTI 0
For a better curated media environment
A republic is its rational institutions. A democracy is its informed citizens. Institutions are platforms enabling citizens to decide by following a non-violent process of deliberation and voting. Citizens who know and accept their institutions in their rationality have something fundamental in common: they then can divide on opinions, but they live in the same […]
COMMENTI 0
I costruttori di tecnologia che conoscono le proprie responsabilità
Se qualcuno pensa che i programmatori siano semplici esecutori dei progetti dei loro committenti farebbe meglio a leggere la storia raccontata da Bill Sourour: The code I’m still ashamed of (segnalato da JC De Martin). Justine Cassell, della School of Computer Science alla Carnegie Mellon University, ne fa una questione decisiva: chi fa tecnologia dovrebbe […]
COMMENTI 1
Post-truth democracy, politically correctness and other lies
We are debating like creazy about post-truth democracy. But we should put it in perspective. Before post-truth politics there wasn’t any “politics of truth”: lies have been the raw material of the political fabric for a lot of time (see a really great survey by the Economist). And yet there is an impression of a […]
COMMENTI 1
Qualità dell’informazione come progetto
Con la vicenda Trump il dibattito sulla disinformazione in rete è diventato imponente. In alcuni post precedenti si sono citati diversi autori che se ne occupano. Le osservazioni più frequenti degli analisti più attenti si concentrano sulla tendenza dei social network a dividere il pubblico in gruppi di persone che si assomigliano rendendo più probabile […]
COMMENTI 3
Preconcetti, strategie, pratiche: conseguenze di Trump sulla sinistra, la tecnologia, l’Europa
Trump è il più furbo o il più intelligente? Sicuramente la vittoria del posto di lavoro politico più importante del pianeta legittima ogni tipo di conclusione: ma sarà bene che chi ritiene di avere idee migliori di quelle di Trump faccia un’analisi veloce, realistica e senza pregiudizi. Nell’intento di riprendere la leadership dell’intelligenza, avendo evidentemente […]
COMMENTI 3
L’intelligenza imbecille e il pensiero automatico nella scatola nera
«Usiamo il cervello tutto il tempo e non sappiamo bene come funziona», dice Pierre Baldi, ricercatore nel campo del machine-learning all’università di California, Irvine. Allo stesso modo useremo le macchine che imparano anche se non sappiamo bene come. Il problema della “scatola nera” algoritmica è accettabile per chi ragiona in modo pragmatico e sostiene “basta […]
COMMENTI 2
Facts and cats. For State of the net 2016
Facts are those little nasty things that divide the way people are and the way people would like to be. At least in times of crisis, facts are unpopular. In fact, at present, we tend to complain much about facts: 1. Because they are too many (filter failures, information overload) 2. Because it is difficult […]
COMMENTI 2
Disinformazione, strutturale ma non fatale
Walter Quattrociocchi e Antonella Vicini hanno scritto il loro libro sulla Misinformation, Guida alla società dell’informazione e della credulità. Si tratta di un’indagine basata sull’analisi di grandi quantità di dati che porta prove all’ipotesi delle echo-chamber nelle quali si chiudono gli utenti della rete, attratti inesorabilmente a passare il tempo insieme ai loro simili e […]
COMMENTI 3