Knowledge and happiness economy
Media and information ecology

News

Un besteller annunciato
È chiaro che a Eva Gabrielsson, la compagna degli ultimi anni di Stieg Larsson, non è piaciuta la ...
Goldman Sachs Shenzhen
Si parla spesso della tendenza di alcune aziende cinesi a copiare i marchi occidentali, tanto che il ...

Post

La controversa relazione tra proprietà intellettuale e crescita economica
L’Ocse ha rilasciato uno studio sul contributo della proprietà intellettuale alla formazione del capitale e alla crescita nelle economie sviluppate. Scoprendo che la quantità di capitale basato sulla conoscenza e protetto da brevetto o copyright è in crescita e la sua quota resiste alla crisi. Lo studio è online. Secondo l’Economist, però, non c’è alcuna […]
COMMENTI 0
Chi si fida degli altri? La cultura dei beni comuni, la razionalità e le piattaforme
Dylan Selterman, Lecturer alla University of Maryland, propone ai suoi studenti un esercizio che viene dalla tradizione della teoria dei giochi e che in qualche modo serve a testare quali percorsi razionali vengono attivati delle persone nei confronti delle decisioni nelle quali viene messo in gioco il bene comune. In my social psychology class, I […]
COMMENTI 2
Il caso Google, l’Antitrust. E l’esperienza di Windows
Un post molto umile per un tema molto complesso. Fino a che una tecnologia di rete è forte, cresce e conquista tutto il mercato. È la legge di Metcalfe. L’effetto-rete: chi vince piglia tutto, all’interno di un contesto. Quando è spiazzata dall’emergere di un nuovo contesto, quella tecnologia si attesta sulle posizioni o cerca di ridefinirsi, […]
COMMENTI 1
John Kay: la natura della conoscenza nel contesto internettiano
È chiaro che Google ha un’influenza culturale enorme. Ed è evidente che internet nell’insieme ha contribuito a cambiare l’approccio alla conoscenza. Nicholas Carr ha voluto vedere il bicchiere mezzo vuoto scrivendo il suo famoso articolo: “Is Google Making Us Stupid?“. Altri, come David Weinberger (“Too big to know“) e Clay Shirky (“Cognitive Surplus“) hanno visto […]
COMMENTI 5
New Bologna Times
Il New York Times – lo avrete visto – ha dedicato un pezzo bellissimo a Bologna: Italian Neighbors Build a Social Network, First Online, Then Off. L’idea della “social street” era piaciuta anche agli italiani, ma chissà perché ora che piace anche agli americani ci piace ancora di più. Ma il punto è che la […]
COMMENTI 0
Finanza senza fine: crisi di congiuntura o di paradigma
Le borse hanno cominciato male la settimana, come si è visto (Quartz). Questo periodo è caratterizzato dalla congiuntura cinese, dalla prosecuzione della incertezza greca, dalla imminente decisione americana sui tassi. Si tratta di fatti che si inseriscono in una tendenza più ampia e che pongono una questione centrale: la finanza è di fronte a una crisi congiunturale […]
COMMENTI 1
Taxi senza taxisti per Tokyo 2020
E dunque questo è un appuntamento preciso. La DeNA vuole proporre un servizio di taxi senza conducente per le olimpiadi del 2020 a Tokyo. Oltre Apple e Google, VisLab, Uber, Audi e Mercedes e tutti gli altri, nella corsa all’auto robotica c’è anche questa conglomerata giapponese cresciuta con i videogiochi e alleata con Zmp che […]
COMMENTI 2
TTIP e l’energia da fonti rinnovabili
Il TTIP – ormai si è capito – consente alle multinazionali di far causa ai governi se le leggi vanno contro i loro interessi. E tutto si gioca sui limiti – ancora segreti – che saranno posti a questa innovazione. Un’inchiesta del Guardian mostra come il TTIP potrebbe avere un ruolo molto ambiguo sul futuro […]
COMMENTI 0
TTIP e TPPA. Controversi by design
I trattati TTIP e TPPA sono fatti per essere contestati. Sono pensati così. È sembra quasi che il design del processo di discussione ed eventuale approvazione sia pensato da gente che preferisce qualche contestazione a una franca e vera discussione informata con le popolazioni coinvolte. Il problema centrale è evidentemente il metodo del segreto nella […]
COMMENTI 0