Home » persone

persone

persone

Ghezzi, Galimberti, Erice e la specie mutante

Il paragone della giornata, pensando all’ambiente.. La specie umana è come una specie di batteri che uccide il proprio ospite. E allora muore anch’essa. A meno che non evolva attraverso una mutazione che la trasformi da parassita in simbionte. Ma mentre per i batteri la mutazione non è che genetica, per gli umani è anche e soprattutto culturale. E i pensatori o gli artisti che provocano mutazioni culturali sono la salvezza dell’umanità. umberto Galimberti ha apprezzato il paragone. Lui del resto aveva detto: l’umanità è ospite, non dominatore, della natura. Ghezzi non sa del paragone, ma lo...

persone visioni

Egemonia del romanzo: Tiziano Scarpa

Tiziano Scarpa dice che viviamo un’epoca di egemonia del romanzo. Dei vari generi letterari, il romanzo prevale perché, secondo Scarpa, tutti lo possono leggere. Moccia. Harry Potter. Larson. Noire. Gialli. Il romanzo prevale, dice Scarpa, perché ha convinto di essere capare di raccontare la realtà e nello stesso tempo divertire. La consapevolezza del fatto che il romanzo è documento per la lettura della storia non è scontata (non lo era neppure quando negli anni Settanta Marc Soriano suggeriva la possibilità di studiare “scientificamente” la storia di Venezia a partire dai testi...

persone

Erik Brynjolfsson

Francesco Sacco segnala il grande valore di Erik Brynjolfsson, economista della produttività all’Mit. Il suo ultimo libro è Wired for innovation.

persone

Che classe, Alex Ferguson

«We were outclassed» dice Ferguson, manager del Manchester. «Il Barcellona era la squadra migliore». Con frasi come queste si farebbe poca audience in una tv italiana. Può darsi che la qualità umana di una persona non faccia audience. Ma allora: chissenefrega dell’audience?

persone

Libero Siani per la Pasqua

Libero De Rienzo interpreta Giancarlo Siani in modo meraviglioso, secondo me, in Fortapasc, il film di Marco Risi sul giovanissimo giornalista abusivo del Mattino di Napoli che nei primi anni Ottanta del secolo scorso racconta la cronaca della camorra e della corruzione a Torre Annunziata.  La violenza dei fatti, passo dopo passo, prepara il pubblico alla sconfitta inevitabile della pace e della legalità. Ma nel momento finale, quando si piange sinceramente, gli occhi di Libero guardano i suoi sicari un attimo prima che gli sparino diventano la finestra attraverso la quale si guarda oltre...

persone

Tasse d’interesse

Le tasse degli altri sono sempre più basse. Leggi l’Iht e scopri che il giornale americano riporta nella edizione cartacea una tabella fonte Ernst & Young nella quale le tasse sulle aziende americane sono molto più alte di quelle degli altri grandi paesi. Gli Usa avrebbero tasse del 35%, la Francia del 34,4%, Giappone 30%, Gran Bretagna del 28%, l’Italia del 27,5%. Le tasse sulle aziende in Italia, dice la stessa tabella, sono scese del 5,5% dal 2003.
Il lamento sulle tasse è sempre interessato.

persone

Quanto guadagna il prof

Mentre scopriamo che troppi italiani o sono poveri o evadono, si sviluppa una bizzarra polemica sui redditi dei prof universitari. Alfonso offre il suo contributo, con notevole trasparenza.

persone

Carlo Ratti e’ a Parma

Carlo Ratti studia le conseguenze urbanistiche e architettoniche della diffusione in città di sensori e computer portatili connessi alla rete. E lavora a comprendere come questo sviluppo possa diventare l’occasione per ripensare la città e migliorare la vita quotidiana delle persone. Il progetto di ricerca SENSEable City è al Mit. L’Adit l’ha intervistato sulla città del futuro. Euronews ha un video con le sue idee. Oggi pomeriggio Ratti è a Parma a Palazzo Soragna alle 17.30. Con Giuseppe Roma, del Censis.

persone

Gombrowicz

Solo una segnalazione, per un pezzo di Nazione Indiana su Witold Gombrowicz. Ironia pre-post-moderna… 

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video