May 2012
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
« Apr   Jun »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Day May 16, 2012

Fmi suggerisce all’Italia di facilitare la vita delle startup

Il Fondo Monetario Internazionale ha condotto un’ampia ricerca sulle prospettive economiche italiane. Il rapporto è articolato in una ventina di punti. Il nono riguarda le startup e le piccole aziende:

“9. Helping small and medium-size enterprises (SMEs) grow would facilitate the shift of resources to new growth areas. Reducing the high cost of startups and streamlining tax and other regulations would lower business uncertainty and costs. Expanding risk-based—as opposed to collateral-based—lending would improve SMEs’ access to credit, while developing further the venture capital and private equity industry would expand the availability of risk capital. Recent initiatives to foster firm recapitalization, such as the allowance for corporate equity, are welcome in this regard. In addition, reforms to promote greater inward FDI (among the lowest in the OECD) would allow SMEs to benefit from the growth in global supply chains and technology transfer.”

(Gli inward FDI sono investimenti diretti dall’estero in Italia)

Volunia accetta le critiche e riprova a partire

Volunia, il sistema di esplorazione sociale delle pagine web pensato da Massimo Marchiori, segnala agli iscritti che le dure critiche che ha ricevuto sono state ascoltate e che introdurrà presto alcune migliorie:

1. si integra con un motore di ricerca esistente (e così elimina un’ambiguità che l’aveva penalizzata nella prima fallimentare presentazione: la sua funzione primaria non è quella del motore ma quella della socializzazione)

2. avrà una nuova veste grafica (dovevano capirlo prima: oggi questo aspetto si rivela ogni giorno più importante)

3. nuovi documenti per spiegare privacy e termini (ok).

Inoltre, ora Volunia aggiorna gli utenti anche attraverso un blog. (via Hi-Tech Italy)

Crescita è finanza, felicità è paradigma di sviluppo

Enrico Giovannini è un grande interlocutore per chi sia interessato al tema dell’economia della felicità. Un dialogo in materia con lui provoca una sintesi sulla quale riflettere.

L’economia della felicità è uno stimolo a ridefinire gli obiettivi della società che vuole una prospettiva di sviluppo.

Il tema della crescita è necessario alla servitù del debito.

Il debito pubblico è davvero, concretamente, una cessione di sovranità politica a favore della finanza e un condizionamento enorme sulla generazione di una prospettiva adatta a guardare avanti per un paese come il nostro nel mondo attuale.

Monti: crescita digitale, dalla spesa al progetto

Mario Monti apre il ForumPA. Imparare l’efficienza, la modernizzazione, la digitalizzazione, dice Monti, è necessario alla pubblica amministrazione in nome del miglioramento del sistema-paese e dei diritti dei cittadini. Il premier ringrazia tutti i dipendenti della p.a. per i loro sforzi anche se aggiunge che occorre aumentare la fiducia tra i cittadini e la p.a. il che non si ottiene senza un salto culturale e pratico da entrambe le parti. Il presidente elabora. Le disposizioni del crescitalia e salvaitalia, l’agenda digitale, la spending review sono i passaggi della riforma. Non c’è distinzione tra fase uno e fase due: rigore e azioni per la crescita vanno insieme e certo l’urgenza della crisi non è esaurita. Ogni azione è contemporaneamente di rigore e crescita. Che lo comprendano molte persone è dimostrato dalla partecipazione alle consultazioni come nel caso appunto della spending review. È stato fatto molto in passato dice Monti che ringrazia l’ex ministro Brunetta, anche per le critiche che “copiosamente” offre al governo attuale. Ma l’agenda digitale è un insieme di scelte strategiche per il paese intorno alle quali non si possono commettere errori.

Discorso prudente ma ben più chiaro e, diciamo, internettiano di quanto non sentissimo dire dai governanti precedenti.

Il fatto è che il merito dell’agrnda digitale è certamente nel “digitale” ma, per l’Italia, è anche nell’”agenda”: l’idea di progettazione del sistema orientata al lungo termine. La roadmap per lo sviluppo è un salto culturale per la politica italiana.

Vedi anche:
L’agenda delle startup
Roadmap e informazione
Il migliore dei Monti possibile
On the roadmap