Imparzialità all’Economistinformazione
L’Economist si chiede se i giornali devono essere imparziali. E lancia una piccola richiesta di opinioni. «IN A world where millions of new sources of news are emerging on the internet, consumers are overwhelmed with information and want to be told what it all means. As we note in our special report, America’s highly profitable […]
Rheingold e l’evoluzione della collaborazionevisioni
Un pezzo di Howard Rheingold a commento-riassunto di un paper pubblicato da Cooperation Commons. «Innate human propensities for cooperation with strangers, shaped during the Pleistocene in response to rapidly changing environments, could have provided highly adaptive social instincts that more recently coevolved with cultural institutions; although the biological capacity for primate sociality evolved genetically, the […]
LinkedIn e il reclutamento – Digital Accademiapartecipazione
Facendo una grande pensata pomeridiana su tutte le meravigliose persone che vorrei portare alla Digital Accademia, passo qualche tempo anche su LinkedIn, per cercare ispirazione nella ricchezza di esperienze delle persone. Non volendo mandare messaggi di spam, agisco sulla search. Non è per niente male. Ma solo quella advanced. Perché in quella normale non si […]
Chi retwitta i rumors e la qualità dell’intelligenza collettivainformazione, media
Retwittare ha molti significati. Può voler dire “mi interessa”, “mi incuriosisce, “mi piace”, dunque dovrebbe interessare, incuriosire e piacere anche agli altri. Nessuno è impegnato esplicitamente a dichiarare perché retwitta. Ma forse è tempo di una riflessione. In effetti succede spesso che si retwittano rumors, voci incontrollate e non controllate. Ne parla GigaOm. È chiaro […]
Chiose al fangoperplessità
Sul Fatto si legge (e si vede in video) che il ministro dell’economia dichiara di non rubare agli italiani. E aggiunge che il suo lavoro si svolge prevalentemente all’estero. (La segnalazione è frutto di un estremo tentativo di sorridere bonariamente. Ma contemporaneamente ci si accorge che il sorriso è troppo amaro. Verrebbe voglia di satira […]
Gamification non è packagingvisioni
Il tema della gamification è di moda. Si moltiplicano le iniziative, i consulenti, gli esperimenti. Un bel pezzo di Kurai prende di petto la questione del rapporto tra marketing e gamification. Come spesso succede, quando la parola si stacca dal suo significato sulla spinta della moda, chi ne ha conosciuto l’origine, il fascino e il […]
Gamifyinformazione, media, visioni
Il Giornalaio segnala Gamify una piattaforma per la gamification. Di che si tratta? Come dice Jane McGonigal la realtà è troppo meno divertente del gioco. E parla di un “esodo” di milioni di persone dalla realtà per vivere intensamente nel gioco. Si può fare di più. Perché questo di per se non è un fenomeno […]
Equilibrio, equilibrismo e l’indipendenza dei giornaliinformazione
Un articolo da leggere di Ari Melber su The Nation. Discute del trattamento riservato dai giornali alla decisione sul debito americano. E si domanda: è giusto dare a tutte le posizioni politiche lo stesso spazio e la stessa credibilità? Un giornalismo equilibrato, si dice, deve dare spazio a tutte le opinioni politiche in gioco. Ma […]