Home » Archivi aprile 2011

Archivio - aprile 2011

informazione

Anso, ieri e domani

Ieri c’è stato un bellissimo convegno dell’Anso sull’evoluzione del mestiere dei giornalisti. C’era da imparare, per la qualità degli – altri – relatori e del pubblico. La consapevolezza emergente mi pare sia questa: di fronte al cambiamento delle condizioni che fanno da contesto allo svolgimento del mestiere, si scopre il senso di una sua rivalutazione solo riportando al galla le...

informazione media

Gli editori ripensano alle app

I tablet sono stati un successo straordinario. E gli editori hanno da subito sentito che sarebbero stati uno strumento di rilancio del loro business. Ma continuano a cercare di capire in che modo. La transizione delle loro pubblicazioni sul nuovo supporto non ha certo sfondato (e d’altra parte in genere sono state realizzate con investimenti piuttosto contenuti). Ora New York Times e Washington...

media

Chad Hurley e Steve Chen: il ritorno

Chad Hurley e Steve Chen, immensamente ricchi per la vendita di YouTube a Google e non più direttamente impegnati con la loro creatura, lanciano una nuova società, la Avos, e comprano Delicious da Yahoo!. Gli utenti potranno continuare a usare il servizio accettando una nuova policy per la privacy. La prima mossa sarà creare un’estensione per Firefox. (via Liz Gannes)

informazione

Guardian – E’ stato un successo: ma chiudiamo

Certe volte un progetto giornalistico innovativo che ha avuto successo, che è piaciuto al pubblico, che ha insegnato molto all’editore, deve chiudere. Succede all’iniziativa del Guardian sull’informazione locale. Una bella sperimentazione che ha coinvolto blogger e social network e che ha scovato notizie che altrimenti non sarebbero emerse. Ma economicamente non è sostenibile. Ne parla in un...

informazione innovazione

Un giornale come se fosse un gioco

Un vecchio articolo sulla vita quotidiana in una casa di produzione di videogiochi prende la forma di un gioco da esplorare. E’ una ricerca teoricamente molto chiara: creare un nuovo format per le notizie che sia accattivante come le metafore dei videogiochi. (La storia è su Los Angeles Times)

innovazione

Discutibili discussioni sui tablet

Matt Rosoff ipotizza che la vicenda dei tablet sia una bufala. Che si tratti di una sorta di curiosità passeggera capitata agli amanti degli iPhone e che rientrerà presto nei ranghi: niente era post pc, secondo lui. O almeno questa è l’ipotesi. I dati che porta a sostegno della tesi sono piuttosto poveri. L’analisi è però da prendere in considerazione. L’eccesso di effetto-moda può dare...

innovazione media

Albert-László Barabási sa usare il telefonino

Albert-László Barabási, Alex Pentland, Carlo Ratti e altri, usano i telefonini e i sensori per studiare il comportamento delle persone nei loro spostamenti e nelle loro relazioni. Senza bisogno di ascoltare le telefonate riescono a prevedere molti fenomeni. Il Wall Street Journal in un lungo articolo riporta alcuni risultati. Si possono comprendere i comportamenti in modo tanto capillare da...

libri

Applausi per Luca Sofri

Applausi per Luca Sofri. Il suo libro è coraggioso, divertente, veloce, intenso e profondo. Sì, non è che parli dell’Italia tra vent’anni. Parla di noi che la stiamo preparando. Con quello che vorremmo diventare. Verrebbe da aggiungere “con quello che facciamo per diventarlo”. E invita a fare quello che è giusto. E a non aver paura: il progetto è culturale, può avere solo un orizzonte...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video