Home » News » 3rdPLACE e FinScience si uniscono in Datrix
News

3rdPLACE e FinScience si uniscono in Datrix

Ecco il comunicato:

“DALL’ESPERIENZA DI 3RDPLACE E FINSCIENCE NASCE DATRIX, LA DATA DRIVEN COMPANY SPECIALIZZATA IN ARTIFICIAL INTELLIGENCE APPLICATIONS

Datrix racchiude le abilità e le competenze in ambito Artificial Intelligence di un management di alto livello, proveniente da Google e dalla Finanza, ampiamente riconosciuto da numerose referenze internazionali. Più di 50 risorse tra data scientist, data analyst ed esperti di marketing dedicati allo sviluppo di soluzioni e servizi per la trasformazione e la crescita data-driven delle aziende.

Milano, 10 gennaio 2019.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence del Politecnico di Milano, nel 2019 il mercato italiano dei Big Data Analytics proseguirà nella sua crescita a un tasso superiore al 20%. Ben consapevoli delle alte potenzialità del comparto, 3rdPlace (PMI innovativa attiva dal 2010 in ambito user & customer AI) e FinScience (startup innovativa dal 2017 in ambito investment AI) affrontano le sfide del nuovo anno unendo le forze in Datrix, la nuova capogruppo operativa che integra ed esalta le abilità, le competenze, le esperienze e le soluzioni di Artificial Intelligence delle precedenti aziende, comunque permanenti, in una integrata tech company data driven oriented.

Forti dei qualificati investitori privati provenienti dai mondi del private equity, investment banking e big data, di una lunga esperienza nel campo degli analytics, della customer centricity e del fintech, confermata dallo sviluppo di importanti progetti per conto di diverse aziende multinazionali, e dalla partecipazione come partner tecnologico dei consorzi europei Horizon 2020, 3rdPlace e FinScience si consolidano in Datrix con l’obiettivo di diventare il punto di riferimento per la Digital & Fintech Data Disruption.

L’approccio di Datrix prevede lo sviluppo e la commercializzazione di soluzioni e servizi proprietari basati sull’Artificial Intelligence laddove l’abbreviazione AI deve essere intesa anche come Augmented Intelligence, ovvero come acceleratrice non sostitutiva ma a supporto dell’intelligenza umana.

Nel corso degli anni il mercato ha riconosciuto a 3rdPlace e FinScience un approccio metodologico innovativo e tempi di esecuzione molto rapidi. Le multinazionali dei diversi settori verticali che hanno creduto nei servizi di 3rdPlace e di FinScience hanno beneficiato di strumenti efficaci e immediati, capaci di incrementare velocemente il business e di perfezionare le strategie di proposizione sul mercato, anche in tempo reale.

La rivoluzione digitale e il mondo finanziario stanno sempre di più convergendo in un continuo dialogo/scambio di dati, tecnologie e soluzioni. La sfida di Datrix è governare e sfruttare le sinergie tra questi due mondi.

La profonda conoscenza di modelli e tecniche di trattamento del dato configura per Datrix un ruolo di partner realmente abilitante per la crescita aziendale data driven, grazie all’attitudine a portare innovazione, soprattutto attraverso la combinazione azionata da algoritmi di machine learning di dati tradizionali e Alternative Data (dati veramente “big” e spesso non strutturati che provengono dagli ambienti digitali come social, blog, forum, piattaforme di e-commerce, mappe, …) e la puntuale individuazione e la selezione dei segnali forti (main signals) e deboli (weak signals) ma con potenzialità notevoli in virtù della autorevolezza delle fonti e della velocità di diffusione.

Le aziende italiane e internazionali potranno utilizzare 3rdEye e DataLysm, le soluzioni di Data Governance & Digital Empowerment, di Data Intelligence e di Data Modeling messe a punto da 3rdPlace nel corso degli ultimi anni o sfruttare le informazioni provenienti dalla Alternative Data Analysis (per analisi di mercato finalizzate al lancio di nuovi prodotti e/o Paesi oppure in ottica ESG).
I software proprietari di Alternative Data Intelligence e Alternative Scoring sono i pilastri dell’approccio al mondo finanziario di Datrix, attraverso l’attività di “sintesi chimica” della molecola dei dati alternativi al fine di migliorare le azioni di Asset Management, Wealth Management e Investor Relations.

“Datrix non è la semplice somma delle parti 3rdPlace e FinScience. È il passo opportuno e necessario per fornire in modo integrato alle aziende le soluzioni, i servizi e le competenze nelle tre aree di Data Governance & Digital Empowerment, Data Intelligence & MarTech Solutions, Data Modeling & Monetization di cui oggi hanno bisogno – afferma Fabrizio Milano d’Aragona, co-fondatore di Datrix -. La holding operativa Datrix consolida e struttura l’humus esperienziale maturato sul campo da un gruppo di pionieri dell’analisi del dato aziendale che, nel corso degli anni, ha ricevuto importanti riconoscimenti dal mercato e dai media. La sinergia tra dati alternativi e di trend e dati user & customer unita alla capacità di raccoglierli, trattarli e analizzarli, rappresenta oggi un fattore distintivo nel mercato e una opportunità di rapida crescita per soluzioni fortemente scalabili e su target ad alto potenziale.”

Con un management di altissimo livello, proveniente da Google e dalla Finanza, e una selezione d’eccellenza di più di 50 risorse (Data Scientist, Data Analyst, Project Manager e Sviluppatori distribuiti nelle sedi di Milano, Roma e Cagliari), Datrix si pone come data driven partner anche per le medie e piccole aziende che vedono nel digitale un fattore di crescita. Oggi, infatti, grazie a un utilizzo razionale e condiviso di servizi e risorse applicative (in primis il cloud) e una soglia di investimento finalmente accessibile a tutti, la Data Intelligence è pronta per un impiego diffuso.

Oltre al reclutamento di nuove risorse specializzate grazie alle partnership sviluppate con Università e Centri di Ricerca, la strategia di Datrix prevede anche un piano di acquisizione strategica di realtà già presenti sul mercato nazionale e internazionale. In questo caso, il management di Datrix opererà secondo una logica di inclusione intelligente che faccia leva sulle complementarietà delle competenze con il fine esclusivo di ampliare le prospettive e contribuire alla distinzione sul mercato.”

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video