Intelligenze più o meno artificialiinnovazione, libri, News
Una delle scoperte che molti osservatori neofiti – come la maggior parte di noi – dell’intelligenza artificiale hanno fatto in questi ultimi tempi è che una gran parte delle cose che i computer sanno e sui quali esercitano la loro capacità di “apprendere” viene dagli umani. Da una parte si tratta di tutto il sapere […]
Due scenari per il lavoro del futuro
Due scenari per il lavoro del futuroaaa Lavoro del futuro, innovazione, libri, partecipazione, Post, ricerche
Sono passati quasi vent’anni dalla pubblicazione de “Il lavoro nell’epoca della fine del lavoro” di Ulrich Beck. Il sottotitolo dell’edizione italiana curata da Einaudi era “Tramonto delle sicurezze e nuovo impegno civile”: la prima parte della frase si è avverata. Il corpo del libro era dedicato all’analisi di scenari collegati all’emergere di un’economia basata sull’informazione. […]
Il lavoro del futuro e la polarizzazioneaaa Lavoro del futuro, innovazione, libri, News, ricerche
Continua la ricerca sul lavoro del futuro. Anche oggi sul Sole un articolo che si focalizza sulle conseguenze delle attuali tendenze e il rischio di una forte polarizzazione tra gli inclusi nell’area dell’economia che progredisce velocemente e coloro che restano ai margini. David Autor e Anna Salomons, rispettivamente dell’Mit di Cambridge nel Massachusetts e di […]
Martin Ford. Come lavorare sul suo “futuro senza lavoro”aaa Lavoro del futuro, innovazione, libri, News
Un altro libro sullo sviluppo senza lavoro si affaccia all’attenzione. Martin Ford, imprenditore del software, scrive “Il futuro senza lavoro. Come prepararsi alla rivoluzione economica in arrivo“. Il sottotitolo significa che l’Autore ritiene possibile correggere il titolo. I dati che mette in luce sulla tendenza alla riduzione di ore lavorate per la produzione di un […]
Media ecology. Una definizione di ecologia del media. Di Lance Strate
Media ecology. Una definizione di ecologia del media. Di Lance StrateAttenzione media, informazione, innovazione, libri, media, Post
Lance Strate, della Fordham University, ha scritto la voce “media ecology” per la nuova International Encyclopedia of Communication Theory and Philosophy. Ecco un breve riassunto. L’ecologia dei media è la ricerca sui media intesi come ambienti. Caratteristiche di questo campo di studi: 1. La parola “media” è intesa, nell’ecologia dei media, in modo piuttosto allargato […]
Democrazia intelligente – Netz, una lettura – Floridialibri, News, perplessità
La questione scandalosa è che il modo di decidere cinese sembra più efficace di quello europeo, per non parlare della politica americana, ultimamente. Noi ci ammazziamo di polemiche, sommersi dal professionismo della raccolta facile di consenso immediato, ottenuto coalizzando gli animi contro qualcosa o qualcuno. I cinesi non lasciano spazio alla polemica. Certo, non sono […]
Umanimali. Perché i pets si umanizzano mentre gli umani si tecnologizzano. Guido Guerzoni ne scrivelibri, News, perplessità, ricerche
In fin dei conti è una grande espansione del concetto di umanità. Gli umani accolgono nel loro mondo affettivo gli animali domestici mentre adottano per il loro mondo cerebrale le tecnologie digitali, in attesa di fondere il tutto a base di impianti elettronici e editing genetico. L’evoluzione è in atto e – come dice Telmo […]
Il giallo di Base. Spostato l’incontro con Tajani e Manzellalibri, News
Le strategie per lo sviluppo economico basate sulla valorizzazione delle qualità culturali di un territorio cui si riferiscono le cosiddette “industrie creative” attraversano fasi alterne di popolarità. La moda della classe creativa di Richard Florida che suggeriva come le precondizioni dello sviluppo delle città siano centrate su “tecnologia, talento, tolleranza”, senza perdere di senso, ha […]
Il senso di Kasparov per l’intelligenza artificialelibri, News
Vivek Wadhwa scrive con piglio razionale del rapporto tra intelligenza artificiale e lavoro umano prendendo spunto da un libro del maestro di scacchi Garry Kasparov battuto da Deep Blue. E’ suggestiva la sua esperienza: dice mi sono sentito strano, un po’ come forse voi vi sentirete andando per la prima volta su una macchina che […]