Home » Approfondimenti » Attenzione media

Attenzione media

Attenzione media informazione News perplessità

Tre domande per Report

Le polemiche sull’inchiesta di Report sul vaccino anti-papillomavirus sono sproporzionate (Corriere). Non ha senso mettere in discussione che la trasmissione venga fatta. Quel giornalismo d’inchiesta serve. Ha perfettamente senso che ci sia. E la Rai deve continuare a pubblicarlo. Casomai ci dobbiamo aspettare che quel giornalismo di inchiesta proponga programmi impeccabili. Che siano un esempio per il coraggio ma anche per il metodo. Sia nella ricerca delle notizie, sia nel montaggio. A questo proposito, quel servizio merita di essere rivisto criticamente alla luce di alcune domande: 1...

Attenzione media media News

Letture per il discernimento del like e del fake

La quantità di articoli e interventi sulla questione del fake in internet sta diventando talmente gigantesca da indurre un senso di vertigine. Del resto, nelle ultime settimane della campagna elettorale americana il numero di condivisioni su Facebook di notizie fake è stato superiore a quello delle condivisioni di notizie documentate (dato riportato nel Digital News Report 2017 del Reuters Institute). Ecco una breve, incompleta scelta. Le fake news sono notizie che la gente sa già prima di leggerle. O che avvalorano idee che ha già. Una storia delle fake news settecentesche aiuta a mettere il...

Attenzione media media News

Google e Facebook si affrettano lentamente sulle fake news

Vivek Wadhwa ha scritto un pezzo da leggere sul Washington Post intitolato: What Google and Facebook must do about one of their biggest problems. Mette in luce il rischio che corrono le piattaforme come Facebook e Google se non trovano il modo di qualificare l’informazione che distribuiscono. Osserva ovviamente che non è facile trovare quel modo. Ma sostiene che quelle imprese così intelligenti dovrebbero essere in grado di affrontare seriamente anche un problema così difficile. Se si impegnano. Il pezzo è scritto essenzialmente per dire che non si impegnano abbastanza. Vivek Wadhwa ha...

Attenzione media media News

Il senso di responsabilità per il commons internettiano

Ieri al dibattito “Reset democracy: Political Participation and Digitalization: Risk or Opportunity for Our Democracy?” organizzato dall’istituto italiano di cultura a Bruxelles e dall’omologo istituto tedesco, il moderatore Jacopo Barigazzi ha ricordato le tre questioni poste da Tim Berners-Lee sulle cure delle quali ha bisogno il web (Three challenges for the web, according to its inventor). Che cosa non va nel web di oggi secondo il suo inventore? Dice, appunto Tim Berners-Lee: 1) We’ve lost control of our personal data 2) It’s too easy for misinformation to spread on the web...

Attenzione media informazione media perplessità Post ricerche

Correlazioni e cause: social media, giornali, populismo

Walter Quattrociocchi esce lunedì 6 marzo con un nuovo articolo su Pnas. Analizza le echo-chamber che si formano sui social network studiando le interazioni di 376 milioni di utenti Facebook con più di 900 giornali e sistemi di produzione di notizie. Quattrociocchi dimostra che la teoria della “selective exposure” domina il consumo di notizie e crea diversi ambienti segregati e non comunicanti basati su diversi pregiudizi e diversi conformismi: in queste echo-chamber le notizie che contraddicono le opinioni dominanti vengono respinte o ignorate. Le false notizie che aderiscono...

Attenzione media informazione media News

Grande Ethan! Un passo avanti sul tema: a chi giovano le notizie false e che cosa possiamo fare

Ethan Zuckerman scrive un grande pezzo sul tema delle notizie false (Medium: Stop saying “fake news”. It’s not helping). Va letto. Ma in sintesi dice che attribuire la responsabilità della vittoria di Trump alla disinformazione è purtroppo una forma di cattiva informazione. Che avvantaggia paradossalmente Trump. In quanto – e qui sta il punto – alimenta la sensazione che non esista buona informazione, che tutta l’informazione sia inquinata, che dei media non ci si possa fidare: con la conseguenza di rafforzare ogni tipo di manipolazione della realtà. La strada è costruire uno...

Attenzione media informazione media News

Una critica radicale della soluzione algoritmica al problema del falso online

Non è possibile affrontare il falso sui social network senza il ricorso a un po’ di algoritmi, visto il gigantismo del numero di post prodotti dal miliardo e rotti di persone che in media sono per esempio su Facebook ogni giorno. Ma gli algoritmi non possono risolvere il problema del falso sui social senza prendere in considerazione un insieme di operazioni editoriali, perché in fin dei conti la questione è politica, dice Henry Farrell che insegna scienza politica e affari internazionali alla George Washington University (chronicle). Chi ha ragione? Farrell è convinto che la forza e la...

Attenzione media News perplessità

Stanchi di sentir parlare di “notizie false”? Il peggio deve ancora arrivare

Certo che la bufala della pizzeria di Washington nella quale si diceva si svolgesse un sordido traffico pedofilo che ha convinto un uomo a fare un viaggio di sei ore in macchina per andare a salvare le creature, armato di un fucile, è ancora un record. L’uomo è stato arrestato anche se non ha sparato visto che non ha trovato traccia di quell’attività inumana. Ma molti altri hanno continuato a scriverne online sostenendo che la bufala era il fatto che l’uomo non avesse trovato nulla di illegale nella pizzeria… (NYTimes). La quantità di notizie false che circolano è alimentata dalla...

Attenzione media informazione media Post

Per la bonifica dell’ecosistema dei media. Un passo alla volta

Abbiamo capito che la diffusione di false informazioni è un problema che si può affrontare soltanto progettando qualcosa di nuovo. Nel senso che non si torna indietro, si può solo andare avanti: in una società nella quale la classe dirigente tradizionale e le autorità culturali tradizionali hanno perso credibilità, ma in una società nella quale le nuove piattaforme sono troppo “algoritmiche” e generano relazioni e informazioni indistinte e indistinguibili. Occorre un progetto per il discernimento che serva a valorizzare la qualità. Occorre una teoria, una narrazione, una forma di...

Attenzione media informazione media News ricerche

«Making journalism great again»

Jack Shafer, su Politico, scrive, giocando sullo slogan principale del nuovo presidente che è stato eletto negli Stati Uniti: «Trump Is Making Journalism Great Again». Perché la connessione tra il trumpismo e la post-truth society potrebbe riportare in auge chi fa giornalismo, cioè informazione con un metodo di qualità, basato su un accuratezza, indipendenza, completezza e legalità; sempre che la campagna trumpiana contro quella che chiama la stampa d’élite non convinca le popolazioni a stare dentro le loro echo-chamber dove vengono informati da pseudonotizie che gratificano le loro opinioni...

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video