Home » libri » Adam Tooze riprende il tema della crisi dell’élite
libri News partecipazione

Adam Tooze riprende il tema della crisi dell’élite

Adam Tooze è l’autore di Crashed, una storia della crisi finanziaria del 2008 molto critica e piuttosto visionaria. Ne propone un’interpretazione orientata ad andare oltre la congiuntura per cercarne il senso strutturale. Ne discute in un’intervista per Jacobin. Che riprende il tema della super-narrazione iper-liberista tipo quella lanciata da Margaret Thatcher e che si configura programmaticamente come un pensiero unico, esplicitamente richiamato con la convinzione espressa più volte dalla premier inglese secondo la quale “non c’è alternativa”. Quel pensiero unico ha talmente vinto da conquistare anche le élite di sinistra che si sono immolate a realizzarlo, dalla Germania alla Francia. Se ne parlava in questo blog chiosando le tesi di Alessandro Baricco in tema di crisi dell’élite italiana. Che ha accettato di lanciare un segnale di adesione – almeno simbolica – al pensiero unico provvedendo a chiudere l’esperienza dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori. Che quella decisione abbia contribuito alla crisi della sinistra non è provato. Ma è un’ipotesi non troppo insensata.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video